IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spotorno, nomina Sechi assessore esterno al turismo. Affondo delle minoranze: “Sulla tassa di soggiorno i nodi vengono al pettine”

La nomina dell'assessore esterno scatenano ancora gli attacchi dei gruppi di opposizione

Spotorno. “Abbiamo appreso la nomina di Cristiana Sechi quale assessore esterno al turismo dai media perché il sindaco, con l’ennesimo sgarbo nei confronti del consiglio comunale, il 30 aprile durante la seduta per l’approvazione del rendiconto sebbene la Sig.a Sechi fosse presente fra il pubblico, non ha dato alcuna comunicazione della scelta”. Con queste parole le minoranze a Spotorno tornano all’attacco del primo cittadino spotornese Mattia Fiorini.

“Si conferma, ancora una volta, il metodo improvvisato e, nel caso di specie, anche scortese nei confronti di chi ha accettato il ruolo in un momento caotico, imprevedibile per il futuro e per nulla sereno dell’amministrazione comunale”.

E i consiglieri rincarano: “Questa nomina rende più chiaro a tutti il motivo per cui quando l’amministrazione Fiorini decise di introdurre la tassa di soggiorno, l’allora presidente dell’associazione albergatori, Sig.a Sechi, si impegnò nel mostrare un silenzio assordante nei confronti di una gabella che durante l’amministrazione Calvi e durante la campagna elettorale del 2016 ostentò decisa e determinata a non farla istituire nell’interesse della categoria rappresentata. In altre realtà (es. Alassio) gli albergatori non hanno esitato a contestare duramente, fino alla proposizione di ricorsi, l’introduzione di questa tassa che colpisce i nostri ospiti” aggiungono i consiglieri Francesco Bonasera, Francesco Riccobene, Matteo Marcenaro e Massimo Spiga.

“Imposta che, benché fosse stata negata da Fiorini in campagna elettorale, non ha inciso minimamente sulla qualità dell’offerta. Certo la destinazione dell’ex dehor del Bar Nelson a nuova casa del turismo (nella quale è presente solo l’offerta turistica alberghiera) ha agevolato la posizione dell’associazione albergatori nei confronti della tassa di soggiorno”.

“Anche se il paese si sarebbe aspettato una maggiore discontinuità con la precedente gestione dell’Assessorato al Turismo, come gruppi di minoranza, valuteremo il lavoro della Sig.a Sechi con obiettività, tenendo conto che in questi tre anni di gestione del turismo abbiamo perso iniziative significative e la promozione è praticamente scomparsa. Lo stesso Tavolo del Turismo, che riuniva pubblica amministrazione, associazioni e categorie fu immediatamente cancellato. Il Golfo dell’Isola, di cui Spotorno è Comune capofila, ha ridotto drasticamente l’attività cancellando pubblicazioni, iniziative e fiere di settore limitandosi a sostenere Swimtheisland”.

“Tutto ciò confermato da fatto che per l’ultimo ponte di Pasqua, 25 Aprile e 1° Maggio non era stato programmato nulla, lasciando il paese in totale stato di sonnolenza e segnando uno dei punti più bassi della politica dell’accoglienza” concludono i gruppi di opposizione “Spotorno che Vorrei”, “Spotorno nel Cuore” e “Adesso Spotorno”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.