IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Spese pazze, Valente: “La Lega non usi le dimissioni di Rixi come arma di ricatto”

Il sottosegretario alla presidenza del consiglio precisa: "A parti invertite non si è fatto questo gioco. C'è sempre stato equilibrio tra Lega e M5S dopo il 4 marzo"

Più informazioni su

Liguria. “In qualsiasi Paese normale la scelta di Rixi è la più scontata e dovuta. Il tema è che questa vicenda non deve essere usata come arma di ricatto dalla Lega, non sarebbe una scelta responsabile”. Così il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Simone Valente si è espresso sul processo spese pazze nel corso della trasmissione Radio Anch’io.

Valente ha commentato le dimissioni del vice ministro alle infastrutture Edoardo Rixi che ieri è stato condannato a Genova: “A parti invertite non si è fatto questo gioco. C’è sempre stato equilibrio tra Lega e M5S dopo il 4 marzo”.

“Per questo credo che non si debba attuare alcun cambiamento, ma continuare sulla strada tracciata nel contratto di Governo” conclude il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.