IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albissola, chiusura con sconfitta: 3 a 0 per l’Alessandria risultati

I grigioneri, decisi a centrare l'accesso ai playoff, non lasciano scampo ai già salvi biancazzurri

Alessandria. L’Albissola, la scorsa settimana, ha conquistato la certezza della permanenza in Serie C. Ma in un campionato in cui, tra penalizzazioni e ricorsi, tutto può essere messo in discussione anche dopo il triplice fischio delle partite, non può ancora dirsi del tutto tranquilla. Nel caso in cui al Cuneo venissero restituiti alcuni punti, i biancazzurri tornerebbero in bilico.

Assume quindi ancora importanza l’odierna partita al Moccagatta contro l’Alessandria, che in classifica è undicesima e punta a scavalcare il Pontedera, fatto che le permetterebbe di andare a giocare i playoff. All’andata vinsero i grigioneri per 2 a 1.

La cronaca. Alberto Colombo manda in campo un 3-5-2 con Pop; Gjura, Panizzi, Sbampato; Gemignani, Gerace, Maltese, Bellazzini, Tentoni; Coralli, De Luca.

In panchina siedono Cucchietti, Zogkos, Delvino, Gatto, Sartore, Akammadu, Badan, Checchin, Gazzi, Rocco.

Rino Lavezzini presenta i Ceramisti con un 4-3-1-2 con Albertoni; Oliana, Rossini, Nossa, Calcagno; Sibilia, Moretti, Damonte; Balestrero; Cais, Russo.

A disposizione ci sono Piccardo, Bambino, Gulli, Raja, Durante, Oukhadda, Gargiulo, Cisco, Oprut, Silenzi, Perasso, Biancato.

Arbitra Valerio Maranesi della sezione di Ciampino, assistito da Francesco Rizzotto (Roma 2) e Mattia Bartolomucci (Ciampino). Locali in campo in maglia griglia, calzoncini e calzettoni neri; ospiti in maglia rossa, calzoncini e calzettoni bianchi. Si gioca davanti a circa 1.400 spettatori.

L’Albissola parte forte e guadagna subito un corner. Al 2°, sugli sviluppi del tiro dalla bandierina, incorna Damonte: alto sopra la traversa.

Al 3° Albertoni è bravo ad opporsi in uscita a De Luca, lanciato verso la porta.

Al 12° tiro a giro di Bellazzini: fuori di poco alla sinistra del portiere albissolese.

Al 16° l’Alessandria passa in vantaggio. Palla da De Luca a Maltese, conclusione dal limite e Albertoni non ci arriva: 1 a 0.

L’Albissola non riesce a costruire azioni degne di nota. Al 21° angolo per i piemontesi, palla allontanata.

Al 26° palla da Bellazzini a Coralli, piatto dal limite: alto di poco.

L’Albissola si fa viva al 32° con una staffilata di Moretti su calcio di punizione: sopra la traversa.

Al 34°, però, l’Alessandria colpisce ancora. Lancio lungo di Bellazzini in area per De Luca che di testa impatta perfettamente e insacca il 2 a 0.

Al 44° Russo dalla sinistra cross in area, colpo di testa di Cais: palla centrale, blocca Pop.

Il primo tempo si chiude con due corner per l’Alessandria che non danno frutti. A metà partita grigioneri avanti 2 a 0.

Inizia il secondo tempo.

Al 2° Gemignani crossa dalla destra, in area gira di testa De Luca: a lato.

Ritmi molto bassi; l’impressione è che il risultato sia ormai acquisito.

Al 13° Lavezzini inserisce Oukhadda per Balestrero e Cisco per Calcagno; tra i locali entra Gatto al posto di Gerace.

Esulta il pubblico di casa per il gol della Lucchese: in questo momento l’Alessandria è nei playoff.

Al 24° l’Albissola mette la palla in rete con Oukhadda ma il gol è annullato per posizione di fuorigioco di Cisco.

Al 25° conclusione al volo di De Luca: gran parata di Albertoni.

Al 26° Bellazzini su punizione dai trenta metri chiama Albertoni alla parata a terra.

Al 28° entrano Gazzi per Gjura e Sartore per Gemignani. Nell’Albissola, al 32° Silenzi sostituisce Cais e Raja prende il posto di Sibilia.

Al 41° tiro dalla distanza di Raja: alto di poco.

Al 43° ancora due cambi tra i grigioneri: entrano Delvino e Akammadu, escono Sbampato e Coralli.

L’arbitro assegna 5 minuti di recupero. Nel primo minuto lancio lungo per il neo entrato Akammadu che scappa alla difesa albissolese e realizza il 3 a 0.

L’Albissola conclude il suo primo campionato di Serie C con un bilancio di 5 vittorie, 10 pareggi e 21 sconfitte. Da domani la società dovrà costruire la prossima stagione; e, a quanto pare, prosegue anche nell’intenzione di costruire il nuovo stadio a Luceto.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.