IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“San Giacomo, un monumento poco conosciuto a Savona”, il progetto degli studenti del Boselli foto

Ha partecipato anche l'associazione Amici del San Giacomo nell'ambito dell'iniziativa culturale promossa con il Fondo Sociale Europeo

Savona. Si è tenuta nella sala della Sibilla al Priamar di Savona la presentazione degli elaborati degli studenti dell’Istituto di Istruzione Superiore “Boselli–Alberti” per il Programma Operativo Nazionale “Per la scuola, competenze e ambienti per l’apprendimento – Potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico” promosso dal Fondo Sociale Europeo.

Il progetto proposto dalla scuola ed approvato dal FSE è “San Giacomo, un monumento poco conosciuto a Savona”.

L’associazione Amici del San Giacomo è stata chiamata a collaborare con la scuola ed ha tenuto lezioni sia in classe che in loco. In classe per l’approfondimento storico ed artistico del complesso monumentale del 1472-76 inserendolo nel contesto storico della città, per la preparazione di presentazioni multimediali e cartacee (volantini, manifesti, ecc.), per illustrare i sistemi di rilevamento tecnico mediante drone. In loco ha accompagnato gli alunni nelle visite al San Giacomo sia per descrivere il monumento sia per le rilevazioni geometriche.

Il programma ha incluso il ponte Sisto IV, opera tuttora funzionante, pagata dal papa Sisto IV per facilitare l’accesso al convento.

Il lavoro dei geometri ha generato i primi rilievi esistenti, sicuri ed affidabili, effettuati con l’attrezzatura tecnica d’avanguardia dell’Istituto, sia della facciata della chiesa che del sagrato e del lato sud-est del convento (le uniche due parti accessibili). “Purtroppo, stante le precarie condizioni dell’ edificio non si sono potuti effettuare rilievi interni della chiesa. Si spera che ciò possa far parte di un futuro sviluppo del progetto non appena la chiesa sarà messa in sicurezza, e per questo l’associazione sta trattando con il comune proprietario del bene” afferma l’associazione Amici del San Giacomo.

Il lavoro dei ragionieri ha espresso i manifesti di presentazione dell’evento ed i pieghevoli in quattro lingue che permetteranno di far conoscere il monumento anche ai turisti stranieri.

Alla presentazione era presente il vice sindaco Massimo Arecco in rappresentanza del Comune, la dirigente scolastica dell’Istituto Boselli-Alberti e gli insegnanti coinvolti nel progetto.

La cerimonia si è conclusa con due brevi conversazioni sulla nostra associazione e sulla storia ed arte del complesso a cura del presidente Michele Salvatore e di Francesco Sanguineti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.