IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Salvini ad Albenga, l’Usb dei vigili del fuoco lo invita a visitare la caserma: “Così si renderà conto del suo degrado”

"La sede suddetta dei pompieri non è idonea a garantire sicurezza agli operatori del soccorso"

Albenga. “Ministro Salvini, venga a visitare il distaccamento dei vigili del fuoco di Albenga. Così potrà rendersi conto di persona del suo degrado”. E’ questo l’invito che l’Usb dei vigili del fuoco di Savona rivolge al ministro dell’interno, atteso per questa sera nella città delle Torri.

In una nota, il sindacato si rivolge direttamente all’esponente leghista: “E’ con dispiacere che apprendiamo che lei stasera sarà presente sul territorio ingauno, e non ci abbia contattato, per una visita presso il distaccamento dei vigili del fuoco di Albenga”.

“Come sicuramente l’avranno informata, la sede suddetta dei pompieri non è idonea a garantire sicurezza agli operatori del soccorso, in quanto presenta importanti lesioni strutturali, periodicamente subisce allagamenti, purtroppo contestualmente a quando siamo chiamati a soccorrere, il tutto in deroga alle normative di riferimento sulla sicurezza e dignità sui luoghi di lavoro. Voglia pertanto recepire la presente come un invito a visionare di persona le condizioni di degrado del luogo per antonomasia preposto alla sicurezza”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.