IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quiliano Domani, Fersini presenta il programma: “Otto valori ci guidano, lista con altissime professionalità” fotogallery

In un incontro con i cittadini si è raccontato: "So che se vinco sarà un cambio di vita. Per la mia lista ho chiesto tre garanzie"

Quiliano. Antifascismo, democrazia, libertà, convivenza civile, tolleranza, equità sociale, solidarietà e accoglienza. Sono gli otto valori su cui si fonda la proposta di “Quiliano domani”, la lista civica che candida a sindaco Rodolfo Fersini.

Rodolfo Fersini

E’ stato lo stesso ex responsabile delle relazioni industriali di Tirreno Power a presentarli ieri sera ai cittadini in una sala consiliare gremita, nel corso della penultima tappa di un tour che ha toccato tutto il territorio comunale e le frazioni. “Quando ho accettato di candidarmi e abbiamo iniziato a creare la squadra e il programma – ha raccontato – un signore mi ha fermato e mi ha chiesto se la nostra lista civica sarebbe stata di destra o di sinistra. Questo mi ha fatto capire che, pur rimanendo lista civica, era giusto fermarsi un attimo e definire quali erano i valori fondanti della nostra proposta”.

Un Fersini a tutto tondo si è “messo a nudo” davanti ai quilianesi, a cominciare dalla propria storia professionale e dalle motivazioni che lo hanno spinto a tentare questa avventura: “Non ho preso la decisione di candidarmi a cuor leggero – ha ammesso – sono consapevole che fare il sindaco in una realtà come questa rappresenta un impegno a 360 gradi. E’ un cambio di vita, perché se sarò eletto dal 27 maggio il mio numero di cellulare lo avranno tutti i cittadini. Penso di poter portare la mia esperienza in Enel e nel campo sportivo, come presidente della polisportiva, anche in campo amministrativo”.

Poi ha presentato la filosofia che lo ha guidato nella scelta dei candidati della lista. “Ho voluto avere tre garanzie – ha chiarito – la continuità dall’amministrazione precedente, perché io rappresento una discontinuità e volevo che i processi in atto e il lavoro dell’attuale amministrazione non venisse buttato via; avere rappresentate le frazioni, che sono lontane geograficamente ma non devono esserlo dal punto di vista della presenza in amministrazione; e infine una certa dose di rinnovamento”.

Infine la presentazione del programma vero e proprio, tra le domande dei cittadini. Un programma come detto già presentato più volte nel corso del lungo tour, e modellato anche sulla base di quanto emerso da quegli incontri: “Abbiamo fatto prima un lungo giro di ascolto sul territorio, nel Point e nelle frazioni – racconta Fersini – e ora è il nostro turno di raccontare le nostre idee per Quiliano. Abbiamo riscontrato interesse su tanti punti: alcuni sono stati oggetto di preoccupazione per la cittadinanza, su tutti il biodigestore che ha rappresentato una questione molto calda negli ultimi tempi. Altri sono quelli che riguardano la situazione del territorio: un territorio che si estende per 50 km/q da sistemare dal punto di vista idrogeologico e di regimazione delle acque”.

Un lavoro lungo di ascolto indispensabile, chiarisce Fersini, per capire davvero le esigenze dei cittadini: “Noi siamo partiti dal fare una valutazione oggettiva del lavoro fatto da questa amministrazione per capire punti di forza e debolezze, criticità, i processi in itinere e le proposte da fare. La fase successiva di ascolto ci ha aiutato a capire la sensibilità delle persone sui vari temi”.

Alle urne si preannuncia un testa a testa con il “Progetto Comune” di Nicola Isetta, Fersini lancia la sfida: “Noi abbiamo fatto una squadra vera, dove io sono il leader ma in lista abbiamo altissime professionalità. E il nostro programma è fatto in armonia con il Documento Unico di Programmazione in modo tale da essere immediatamente operativo per tutti i bisogni del paese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.