IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Psr investimenti, Coldiretti Liguria: “Nuove risorse sono una buona notizia per imprese agricole”

“Ora chiediamo un confronto urgente per la nuova programmazione”

Più informazioni su

Regione. “Bene l’impegno da parte dell’assessorato regionale nell’individuare e collocare nuove risorse economiche da destinare alle misure strutturali del PSR: è un importante incentivo agli investimenti e allo sviluppo del settore agricolo della nostra Regione”.

Commenta così, Coldiretti Liguria, la dichiarazione dell’Assessore regionale all’Agricoltura Stefano Mai che si è impegnato ad effettuare una rimodulazione finanziaria individuando nuove risorse da implementare sulle misure strutturali del PSR.

“Le imprese agricole – specifica l’organizzazione agricola – hanno presentato domanda in Regione per finanziare l’ammodernamento e il miglioramento aziendale e si sono ritrovate nel bel mezzo di un enorme “overbooking” pari al 70 per cento; il che si traduce in appena 64 domande finanziabili sulle 211 risultate ammissibili”.

“Ora  è opportuno censire l’ammontare delle risorse non erogate in altri bandi – prosegue Coldiretti Liguria – e fare in modo che vengano tutte destinate ad un unico bando di prossima apertura, offrendo così una seconda possibilità alle imprese che intendono presentare domanda con particolare attenzione a quelle che sono rimaste escluse; per questo, nelle prossime settimane, continueremo a confrontarci con gli uffici della Regione monitorando tempi e modalità di questo intervento”.

“Importante è l’impegno assunto dall’assessore – affermano il presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri e il delegato confederale Bruno Rivarossa – nell’intercettare nuove risorse da destinare alle misure. Ed è altrettanto importante la volontà dell’Assessore di cominciare a pensare alla nuova e imminente programmazione del Piano di Sviluppo Rurale, del quale sarà imprescindibile rivederne l’intera struttura e gli strumenti impiegati, per velocizzare le procedure e rispondere così alle reali necessità delle nostre aziende, che con il loro lavoro valorizzano e tutelano il territorio”.

“Come Coldiretti Liguria siamo disponibili a dare la massima collaborazione all’Amministrazione e renderci parte attiva nella prossima formulazione, in modo da evitare in futuro di incorrere negli errori e nei rallentamenti che si sono susseguiti in questi anni. Garantire il necessario sostegno al sistema agricolo locale e promuoverne lo sviluppo e la valorizzazione sono fattori che incentivano l’occupazione e l’economia dell’intera regione”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.