IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Plodio 2019, ecco il programma della lista di Antonio Cappa

Un programma "completo e realistico, teso a rilanciare il Comune ed il territorio"

Plodio. “Completo e realistico, teso a rilanciare il Comune ed il territorio”. Così la lista “Vivere Plodio”, che sostiene la candidatura a sindaco di Antonio Cappa, descrive il programma elettorale con il quale domenica 26 maggio chiederà la fiducia della cittadina valbormidese.

“I candidati presenti nella lista civica, diversi per età ed esperienza, sono tutti animati dalla voglia di lavorare insieme per il bene di Plodio e dei plodiesi – spiega l’aspirante primo cittadino – Il programma che il nostro gruppo ha predisposto, infatti, non solo mette in primo piano la parola partecipazione dei cittadini ma si prefigge lo scopo di migliorare i servizi e di rendere il territorio più sicuro”.

“Punti cardine del nostro programma sono la revisione della spesa al fine di reperire risorse finanziarie per attuare il programma riducendo gli sprechi e valutando le opere da farsi insieme ai cittadini. In questi ultimi anni, infatti, sono state spese importanti somme di denaro che, invece, sarebbero potute essere impiegate maggiormente a beneficio della comunità in opere forse meno eclatanti ma più utili ai cittadini. Obiettivo fondamentale per il nostro gruppo sarà quello di ridurre nei prossimi anni la pressione fiscale soprattutto per le famiglie numerose ed in difficoltà economiche”.

La lista civica “Vivere Plodio” si prefigge, inoltre, di “rendere le strade più sicure ripristinando il manto stradale ammalorato e riaprendo al transito veicolare in tutte le condizione meteo la strada Biestro-Carcare che interessa il territorio Comunale e che la passata amministrazione ha deciso di interdire al traffico creando non pochi disagi ai plodiesi e non solo. Vogliamo aprire un dialogo costruttivo con la Provincia di Savona per risolvere definitivamente la problematica della strada provinciale all’altezza di Marghero che con le buche presenti può essere fonte di pericolo per coloro che vi transitano. Vogliamo nei prossimi mesi potenziare la rete wifi pubblica per offrire un importante servizio ai cittadini”.

“Inoltre, riteniamo che il territorio comunale debba essere tutelato e possa essere fonte di turismo. Per questo motivo ci impegniamo a reperire fondi per valorizzare le aree verdi che oggi sono pressoché abbandonate a se stesse (per esempio la sorgente dei Siezi). Abbiamo intenzione anche di sostenere le associazioni che operano sul territorio e che si impegnano costantemente per il bene comune. Per quanto riguarda i rifiuti, vogliamo fare aumentare la percentuale di raccolta differenziata che vede il Comune di Plodio molto indietro rispetto ai comuni confinanti. Aumentare la percentuale di raccolta differenziata significa soprattutto evitare gli aumenti che questi ultimi anni hanno interessato le tasche dei cittadini”.

“Ci batteremo per risolvere il problema dei cali di tensione dell’elettricità che ogni inverno interessa sopratutto la zona di Plodio basso creando importanti disagi alla popolazione. Infine, per quanto riguarda l’acqua, siamo sempre stati convinti che questa debba essere un bene per tutti e ci batteremo perché rimanga nella gestione pubblica”, concludono Cappa ed i suoi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.