IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Playout Eccellenza: l’Albenga pareggia ed è salva foto

Ingauni che vanno anche in vantaggio poi controllano i tentativi d’impresa della Sammargheritese che retrocede insieme al Ventimiglia, eliminato dal Rapallo.

Si scende in campo nel levante genovese invece, ci si giocava la salvezza e la permanenza in Eccellenza. In campo Sammargheritese ed Albenga, con gli ingauni nettamente favoriti dopo il 2-0 con cui si sono imposti nella partita di andata, e Rapallo contro Ventimiglia, frontalieri con più di un passo in Promozione.

Arancioblù costretti a giocare subito in attacco, ma ne esce un avvio molto nervoso in cui l’arbitro ha il suo bel da fare per mantenere la calma fra i 22. Al 14° primo tiro per i levantini su punizione, ma Mehillaj calcia altissimo. Cinque minuti dopo l’Albenga segna. Gli ospiti arrivano al limite dell’area di rigore, triangolo fra Mela e Carro il quale entra in area e con un diagonale fredda Calori.

La Sammargheritese è colpita e si vede, prova la reazione, ma è chiaro che i giocatori vivano uno scoramento in campo. Ferrari di testa colpisce debolmente, palla fra le braccia di Rossi. I padroni di casa spingono comunque anche se sono poco incisivi e l’Albenga non fatica molto a contenere. Al 45° l’occasione migliore dei genovesi che entrano in area con Calvo il quale dopo un contatto con un difensore finisce a terra. Per l’arbitro si può giocare.

Si va al secondo tempo che vede ancora la Sammargheritese fare la gara e al 57° è pareggio. Masi pesca in verticale Calvo che controlla e calcia di precisione battendo Rossi. L’Albenga, che ha lasciato l’iniziativa agli avversari ora fatica, mentre i locali prendono coraggio e sfiorano il raddoppio con Privino che lascia partire una staffilata dal limite dell’area: palla che sfiora il palo. Padroni di casa sempre avanti, ma al 70° rischiano perchè si espongono troppo e in contropiede Mela riceve palla in area da ottima posizione, in pratica ad un metro dalla linea di porta, ma il suo colpo di testa finisce alto. Levantini ancora all’arrembaggio con Gallio che ha la possibilità di segnare da sottoporta, ma colpisce male. Si arriva al triplice fischio quindi che condanna gli arancioblù alla retrocessione, mentre l’Albenga festeggia sotto una pioggia battente.

Pioggia che ha contraddistinto anche la gara di ritorno fra Rapallo e Ventimiglia, dove i frontalieri erano chiamati ad una scalata quasi impossibile. Bianconeri che nonostante possano amministrare il 2-1 esterno, fanno la gara da subito con Garrasi che ci prova su punizione, ma Scognamiglio mette in angolo. Al 12° è Rossi che può sbloccarla di testa, ma la palla finisce sul palo. Al 27° ancora Rossi sfrutta l’indecisione di Lembo in disimpegno e gli ruba palla presentandosi solo davanti a Scognamiglio, ma il suo tiro a giro basso è intuito dal portiere che si distende e respinge.

È il preludio del meritato vantaggio bianconero. Al 28° calcio d’angolo dalla destra che trova la testa di Marchesi il quale gira dal primo palo, la sfera destinata ad uscire trova, però la deviazione ancora di testa di Garrasi che sottomisura non può sbagliare ed è 1-0. Alla mezzora si vede il Ventimiglia con Galiera che lanciato a rete viene chiuso in uscita bassa da Molinelli. Al 45° evento cruciale della gara con la reazione di Alberti per il fallo subito da Michi. Rosso diretto e Ventimiglia in dieci per tutto il secondo tempo.

Ripresa che si accende solo al 70° quando Daddi pareggia con tiro sottoporta, ma l’assistente dell’arbitro segnala fuorigioco della punta granata. Poco dopo mischia furibonda in area ruentina, ma la palla danza davanti alla linea senza che nessuno dei ponentini la riesca a mettere dentro. All’80° ancora Ventimiglia in forcing con una rovesciata di Daddi che la mette in mezzo, la difesa respinge al limite dell’area e Musumarra al volo calcia, ma non inquadra la porta. Il gol arriva, meritatamente per i frontalieri, ma è il 93° ed il rigore di Principato serve solo ad evitare la sconfitta. Per il Ventimiglia è retrocessione. Festa in casa Rapallo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.