Evento internazionale

“Pietra Ligure inFiore”, presentazione in Regione per l’infiorata più grande d’Europaevento

Appuntamento sabato 11 e domenica 12 maggio nelle vie e nelle piazze pietresi

Si è tenuta questa mattina nella Sala Trasparenza della Regione Liguria la presentazione ufficiale di Pietra Ligure In Fiore. Un tripudio di arte, culture, profumi, colori ed emozioni: “Pietra Ligure inFiore”, rassegna internazionale delle Infiorate Artistiche, giunta alla sua sesta edizione e che si terrà sabato 11 e domenica 12 maggio nelle vie e nelle piazze di Pietra Ligure, si prepara ad essere l’evento del settore più importante e più grande d’Europa.

Saranno 42 le delegazioni coinvolte e provenienti da tutta Italia e da numerosi Paesi europei: Portogallo, Spagna, Germania, Polonia, Austria, Ungheria e Lituania saranno gli ospiti d’onore della grande infiorata, diventata negli anni un punto di riferimento a livello internazionale per questa tradizione artistica oltre che un’eccezionale vetrina per l’immagine turistico culturale della città e dell’intera Liguria. La rassegna pietrese rappresenterà un importante momento di scambio culturale tra molti Paesi europei e sarà anche l’occasione per discutere in merito alla possibilità dell’ottenimento da parte dell’arte effimera dell’infiorata del prestigioso riconoscimento di Patrimonio immateriale dell’Umanità Unesco.

“Quella dell’infiorata è una tradizione di cui andiamo particolarmente orgogliosi – commenta il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti-, uno dei simboli della cultura e dell’arte ligure, tanto spettacolare e d’impatto che abbiamo scelto di portarla a Milano, nel 2017, per promuovere la Liguria assieme alle nostre tipicità gastronomiche. Una manifestazione che è stata protagonista anche qui a Genova, in Piazza De Ferrari, per dare il benvenuto alla primavera del 2017. Un evento come questo è di particolare rilevanza perché fa di Pietra ligure la capitale di quest’arte per un intero fine settimana, con ospiti da tutta Italia e da diversi paesi europei, che torneranno indietro avendo negli occhi la bellezza della nostra regione. Eventi come questi si richiamano a tradizioni importanti e, portandole avanti, contribuiscono a portare nel mondo l’immagine della Liguria e ad arricchire la proposta turistica”.

pietra in fiore

L’importanza di “Pietra Ligure inFiore” è confermata anche dalla partecipazione di città che vantano una lunga e prestigiosa tradizione nella storia delle infiorate artistiche come Genzano di Roma, Gerano, Fabriano e molte altre. E quest’anno ad impreziosire la rassegna sarà anche la partecipazione straordinaria delle città spagnole di Ponteareas e Castropol e della portoghese Vila do Conde, tra le più antiche e prestigiose infiorate della penisola iberica.

“Siamo davvero molto orgogliosi per essere riusciti a fare assumere a Pietra Ligure inFiore una valenza internazionale così importante”, spiega l’assessore al turismo e alla cultura Daniele Rembado che prosegue: “Edizione dopo edizione la rassegna è cresciuta in numeri e qualità ed è diventata un simbolo vincente per quello che il nostro territorio è capace di offrire in termini di bellezza e peculiarità. Siamo consapevoli del ruolo che Pietra Ligure sarà chiamata a svolgere in occasione di questo straordinario evento: un paese intraprendente che sta investendo sul turismo e su uno sviluppo economico basato su un modello di accoglienza che valorizza l’unicità dei suoi prodotti e il fascino delle sue tradizioni”.

Dopo le migliaia di visitatori ed il successo di critica dell’edizione 2016, la città è nuovamente pronta a trasformarsi in un vero e proprio museo a cielo aperto, accogliendo l’arte e la creatività dei maestri infioratori che, dall’alba di sabato 11 maggio fino alla sera del giorno seguente, animeranno le vie e le piazze con le loro straordinarie opere d’arte, creando un vero e proprio mix di culture e di originalità espressiva.

pietra in fiore

Soddisfazione anche da parte del presidente del Circolo Giovane Ranzi, cuore organizzativo della manifestazione che dichiara: “La nostra associazione è fiera di dare il proprio contributo alla realizzazione di questo straordinario evento: partire da Ranzi per arrivare al mondo è per noi motivo di grande orgoglio” sottolinea Paolo Rembado.

Sabato pomeriggio, mentre gli infioratori, 650 persone provenienti da 33 città italiane e 8 nazioni europee, coloreranno con i petali i disegni su 1200 metri quadrati di selciato, alle 16.30 una banda musicale composta da oltre 30 elementi, accompagnata dai maestri infioratori di tutte le delegazioni ospiti, comincerà a marciare per le vie del paese fino a raggiungere piazza san Nicolò dove alle 17 circa sarà posato l’ultimo petalo e si terrà la cerimonia inaugurale della manifestazione con il taglio del nastro.

Sempre sabato, alle 21, in piazza San Nicolò, l’Ensemble Le Muse, diretto al pianoforte dal suo ideatore, il maestro Andrea Albertini e accompagnato dalla suadente voce di Angelica De Paoli, accompagnerà i visitatori attraverso le musiche del grande maestro Ennio Morricone. Musiche, arie, melodie che diventano immagini, tanto sono radicate nella memoria collettiva le scene di alcuni film che le sue colonne sonore di Morricone hanno disegnato nella fantasia, da C’era una volta il west, Il Buono il brutto e il cattivo, Giù la testa, Mission, Malena, Nuovo cinema Paradiso, solo per citarne alcune. Senza dimenticare di Se Telefonando, cantata da Mina, o Here’s to you, colonna sonora di Sacco e Vanzetti, una delle bandiere di Joan Baez.

Domenica pomeriggio, alle 17 di domenica in piazza Vittorio Emanuele II, invece, protagonista sarà l’Alter Echo String Quartet, gruppo nato sui palchi prestigiosi della lunga tournée Opera Seconda dei Pooh. Dopo aver girato l’Italia con grandi artisti come Andrea Bocelli, Sting, Mario Biondi, Roby Facchinetti, Francesco De Gregori, Giovanni Allevi, Morgan, Francesco Renga, Raphael Gualazzi, Baustelle, PFM, Massimo Ranieri, Jerry Calà, Gigi Proietti, le quattro artiste sono state ospiti d’onore per eventi Dolce&Gabbana, Gucci Italia, Bulgari, Porsche e spot TIM 2017, sino a decidere di proporre la formazione classica da camera per eccellenza al servizio della musica pop, diventando un punto di riferimento crossover nel panorama italiano, capaci di passare da Bach a Piazzolla, da Mozart agli Europe.

“Pietra Ligure inFiore” è organizzata dal Comune di Pietra Ligure; cuore artistico e operativo della manifestazione è il Circolo Giovane Ranzi, la cui tradizione dei maestri infioratori affonda le radici nei primi anni dell’800 con la celebre “Stella di Ranzi”, che ogni anno in occasione del festa del Corpus Domini anima la piccola frazione pietrese.

leggi anche
infiorata pietra
Come sarà
“Pietra Ligure inFiore”, inizia il conto alla rovescia per l’infiorata più grande d’Europa
infiorata pietra
Nuova edizione
“Pietra Ligure inFiore”, conto alla rovescia per l’infiorata più grande d’Europa

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.