IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il convegno per Janira D’Amato, il Capo della Polizia Gabrielli: “Educazione nelle scuole e prevenzione hanno un ruolo essenziale” fotogallery

"Ultimo appuntamento. Una giornata dedicata a Janira", questa mattina a Finalborgo

Finale Ligure. “La prevenzione è importante e l’educazione, in particolare nelle scuole, ha un ruolo fondamentale”. Lo ha detto questa mattina il capo della Polizia e direttore generale della Pubblica Sicurezza Franco Gabrielli, questa mattina a Finalborgo, dove ha preso parte al convegno sul femminicidio dal titolo: “Ultimo appuntamento. Una giornata dedicata a Janira”.

L’iniziativa è stata organizzata dal Lions Club Finale Ligure – Loano – Pietra Ligure Host e dalla segreteria provinciale di Savona del Siulp (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori di Polizia) per commemorare la tragica ricorrenza del secondo anno della scomparsa di Janira D’Amato, uccisa a soli vent’anni dall’ex fidanzato Alessio Alamia.

Tra i relatori che hanno preso la parola: Fiorenza Giorgi, l’assistente sociale, psicologa e psicoterapeuta Maura Montalbetti, mediatore familiare per il Centro Giovani della Asl 2, Felice Romano, segretario generale del Siulp, Alessandro Clavarino, dirigente dell’Ufficio III, Ambito Territoriale di Savona dell’Ufficio Scolastico Regionale della Liguria, Ildebrando Angelo Gambarelli, governatore dei Lions Distretto 108IA3 e Rossano D’Amato, il padre di Janira.

Hanno moderato l’incontro Laura Galtieri, segretario generale del Siulp Savona e Pier Paolo Gallea Presidente del Lions Club Finale Ligure – Loano – Pietra Ligure HOST; presenti anche il Prefetto Antonio Canana, il Questore Giannina Roatta, il sindaco di Finale Ligure Ugo Frascherelli, la Professoressa Angela Cascio, dirigente scolastica dell’Istituto Superiore “Migliorini-Da Vinci” di Finale Ligure, la scuola che Janira D’Amato aveva frequentato.

“Il Lions Club International da sempre impegnato nel campo della solidarietà e del sociale, ha voluto organizzare questo convegno per discutere e approfondire alcuni dei principali aspetti degli atti di violenza domestica e femminicidio, sul presupposto che fenomeni come questi, ormai dilaganti e che costituiscono una piaga sociale, vadano combattuti principalmente con un percorso di prevenzione culturale, non a caso anche nella nostra associazione è in atto il progetto New Voices che dà voce alle persone finora inascoltate e incoraggia a livello internazionale la parità di genere”.

Laura Galtieri, segretario generale del Siulp Savona: “Abbiamo trovato grande sensibilità da parte dei Lions su questo tema cosi delicato come il femminicidio, ma anche da parte delle istituzioni, degli sponsor e dei relatori, che sono stati lieti di partecipare. Lo stesso capo della polizia Gabrielli, o il magistrato Fiorenza Giorgi, oltre al proprio ruolo istituzionale sono persone molto sensibili e impegnate sul tema della difesa delle donne. Sulla base di questi positivi presupposti ci auguriamo che questo convegno diventi un appuntamento fisso annuale”.

E’ stata allestita, durante il convegno, anche una piccola mostra gratuita : La “Barbie Tumefatta” e l’opera piu famosa di Lady Be, realizzata per dire No alla Violenza sulle Donne e presentata per la prima volta nel 2016 a Verona alla Triennale d’arte Contemporanea, dove e stata commentata da Vittorio Sgarbi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.