I dati

Europee nel savonese: Lega primo partito, il PD regge, debacle 5 Stelle

I democratici si rialzano dopo la batosta dell'anno scorso: nei Comuni storicamente "rossi" il divario tra Lega e Pd è minimo

Generica

Savona. La Lega continua la sua inarrestabile cavalcata in provincia di Savona, così come in tutta Italia. Il partito di Matteo Salvini è ovviamente il primo partito in tutti i comuni: in molti casi ha superato il 40%, con picchi mai visti come il 60% a Bardineto, il 54% a Massimino, il 52% ad Arnasco o il 49% a Garlenda.

Il dato savonese per il Carroccio è migliore di quello ligure, dove Salvini si ferma al 33% (251.696 voti); il PD è sotto di 65mila voti, al 24%. Anche il M5S nel savonese, 15%, ha una percentuale inferiore rispetto al dato ligure; mentre Forza Italia guadagna 1 punto e passa dal 7% ligure all’8% nel savonese.

Il Partito Democratico rialza la testa dopo la batosta del 4 marzo 2018 contenendo il divario nei comuni storicamente “rossi” come Savona, dove la Lega si ferma al 30% superando il Pd fermo al 28% e dove si registra l’ennesima debacle dei 5 Stelle. La differenza tra il partito di Salvini e quello di Zingaretti è di 652 voti.

A Quiliano la differenza tra Lega e Pd è di soli 14 voti, con entrambi i partiti appaiati al 29%; mentre nell’altra città rossa Vado Ligure la Lega ha portato a casa il primo posto con il 32% a fronte del 27% del partito di Monica Giuliano.

Tutti i dati nel nostro speciale.

leggi anche
benifei campomenosi
Politica
Europee 2019, i liguri eletti a Strasburgo: prima volta per Campomenosi (Lega). Benifei (Pd) e Beghin (M5s) confermati

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.