IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Europee, i 12 candidati del Nord-Ovest sottoscrivono il manifesto di Confartigianato

Ecco le 10 proposte a sostegno delle microimprese

Liguria. Lara Comi (FI), Giovanni Berrino, Ubaldo Borchi (FdI), Marco Campomenosi (Lega), Tiziana Beghin, Maria Angela Danzì, Eleonora Evi, Silvia Malivindi, Marco Mes (Movimento 5 Stelle) e Brando Benifei, Angelica Radicchi, Patrizia Toia (Pd). Sono i dodici candidati liguri al Parlamento europeo che hanno sottoscritto il manifesto di Confartigianato a sostegno delle micro e piccole imprese del territorio.

“Un’Europa a misura di micro e piccola impresa. 10 proposte, 5 anni per agire” contiene un decalogo in cui spiccano le proposte per riformare il lavoro e i sistemi di protezione sociale, i finanziamenti per innovare e investire, il sostegno alla digitalizzazione e per accompagnare le imprese sui mercati internazionali, regole di concorrenza che consentano a tutte le imprese di competere alla pari.

Oltre a impegnarsi con la sottoscrizione del documento, i candidati liguri si sono anche confrontati in una serie esclusiva di interviste doppie in cui hanno lanciato le loro idee per il sostegno e la valorizzazione delle microimprese liguri e del made in Italy in Europa: misure per la crescita e la competitività, ma anche azioni per il rilancio dell’occupazione e dell’economia circolare e sostenibile. A ciascuno dei candidati è stato chiesto anche un impegno preciso a favore delle micro imprese liguri. A conclusione dell’intervista, ciascun candidato ha lanciato un tweet e un hashtag per racchiudere in poche parole il proprio impegno in Europa.

“Per noi non si tratta solo di parole – commenta il presidente di Confartigianato Liguria, Giancarlo Grasso – Ma di impegni precisi che, come dimostriamo da anni, teniamo monitorati con molta attenzione, con un unico obiettivo: porre la micro e piccola impresa e le sue esigenze sempre al centro delle scelte politiche ed economiche, anche europee. Ci auguriamo che la sottoscrizione delle nostre dieci proposte e le intenzioni espresse nelle interviste doppie si possano sviluppare concretamente in azioni a sostegno delle nostre piccole realtà imprenditoriali. Noi siamo pronti a verificarlo da qui ai prossimi cinque anni”.

(QUI il manifesto integrale e la dichiarazione d’impegno).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.