IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Elezioni europee, la richiesta di Confagricoltura: “Ora il tavolo di riforma sulle politiche agricole”

Il presidente Luca De Michelis: "L'armonizzazione delle norme deve riguardare anche il costo del lavoro"

Più informazioni su

Liguria. Il presidente di Confagricoltura Liguria, Luca De Michelis, interviene sui risultati delle elezioni europee: “Ci congratuliamo innanzitutto con i parlamentari eletti, dando anche il benvenuto agli esponenti politici che fanno il loro ingresso per la prima volta al Parlamento UE”.

“La nuova assemblea ha davanti sfide importanti per l’Europa, – continua De Michelis – Per noi agricoltori l’UE ha soprattutto sul tavolo la riforma della PAC, determinante e urgente per la nostra agricoltura, ma come imprenditori che operano in un mercato comune chiediamo regole europee reciproche, partendo dal sistema fiscale, che invece oggi opprime le aziende italiane e le penalizza rispetto agli altri Paesi. L’armonizzazione delle norme deve riguardare anche il costo del lavoro e le pratiche ambientali per costruire un’Europa più competitiva in ambito internazionale”.

Per farlo, dobbiamo avere un’Italia più coraggiosa e lungimirante nelle riforme, capace di essere protagonista in questa battaglia. Siamo pertanto al fianco dei nostri parlamentari che condividono queste esigenze e intendono affrontarle con tempestività. In tal senso non possiamo che essere soddisfatti dei risultati di alcuni esponenti da sempre vicini al nostro mondo, da Ciocca e Campomenosi (Lega Nord) a Benifei e De Castro (PD), nonché Fidanza (FdI)”.

“Stiamo vivendo una fase politica cruciale – conclude De Michelis – Auspichiamo che il nuovo Europarlamento tenga conto delle nostre peculiarità per valorizzarle a beneficio dell’economia italiana e delle nostre imprese”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.