IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Di Maio a Piaggio e Bombardier, Benveduti: “Lieti della visita, ora soluzioni definitive altrimenti sono solo chiacchiere”

"L'Italia merita e necessita urgentemente di piani a medio lungo termine, in particolare nel comparto della Difesa"

Liguria. “Siamo molto lieti di apprendere dai giornali, non essendo stati ammessi al dialogo nelle visite di ieri, che il ministro Di Maio abbia finalmente recepito l’urgenza delle questioni Piaggio e Bombardier (ma non sono le sole di una struttura industriale ligure in profonda crisi…), concordando con quanto da noi e dalle parti sociali evidenziato da tempo. Nessuno “spacchettamento”, nessuna svendita di fine anno, tutela delle competenze tecnologiche e del saper fare dei lavoratori”. E’ il commento dell’assessore regionale allo Sviluppo Economico Andrea Benveduti dopo la visita di ieri negli stabilimenti di Piaggio Aerospace e Bombardier di Villanova d’Albenga e Vado Ligure del Ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio.

“Apprezziamo poi – prosegue – la volontà del ministro di chiedere rispetto per il lavoro italiano anche all’estero (forse però, più che dal governo tedesco, nel caso di Bombardier, da quello canadese, nazione di origine della multinazionale. Ora però ci aspettiamo finalmente un generale progetto di strategie industriali per tutti i tavoli”.

“L’Italia merita e necessita urgentemente di piani a medio lungo termine, in particolare nel comparto della Difesa. Reparto molto presente in Liguria, che rischia di scivolare in una crisi definitiva. Nel passato si sono originate tutte le difficoltà che ora ci troviamo a dover gestire. Nel presente e nell’immediato futuro dobbiamo trovare soluzioni di definitivo e radicale cambiamento. Altrimenti sono sempre le solite chiacchiere….” conclude.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.