Dall’Ungheria all’Italia a piedi, il camminatore ingauno Sergio Giusto in visita ad Aquileia - IVG.it
Nuova tappa

Dall’Ungheria all’Italia a piedi, il camminatore ingauno Sergio Giusto in visita ad Aquileia

Ha incontrato il dirigente dell’istituto Don Milani in videoconferenza con le scuole di Albenga

Albenga. Ieri il camminatore-artista ingauno Sergio Giusto, impegnato in una lunga marcia sul cammino di San Martino, che lo sta portando dall’Ungheria ad Albenga sulle orme del Santo, ha raggiunto la storica città di Aquileia.

Il pomeriggio è stato particolarmente impegnativo con visita alla cattedrale e agli altri siti di valore archeologico della città, accompagnato dal fedele Gianfranco Feroce Radini. I contenuti dell’incontro con una delegazione rappresentativa delle autorità religiose della diocesi guidata dal Padre Restauratore dei Sacri Teli del Santo Sepolcro in Gerusalemme sono stati videoregistrati da un’emittente televisiva regionale.

Nello stesso pomeriggio, Giusto ha anche onorato il proprio incarico di ambasciatore degli alunni dei due Istituti Comprensivi albenganesi, incontrando Tullia Trimarchi, dirigente dell’Istituto Comprensivo Don Milani di Aquileia. L’incontro è stato allargato in videoconferenza alla partecipazione dell’insegnante Mariarosa Villa dell’Istituto Comprensivo 2 di Albenga, che ha scambiato notizie ed informazioni con Trimarchi, nonché  gli auspici e gli intenti di condividere, tra le scuole che fanno parte del cammino di San Martino, collaborazioni e progetti.

Dichiarazioni di reciproco interesse e disponibilità che si sono già manifestate nelle precedenti tappe del cammino di Sergio nei confronti di istituzioni scolastiche ungheresi, slovene e croate.

Riccardo Badino, che per conto delle Fondazione Oddi, ha seguito fin dalla fase progettuale il viaggio di Sergio, insieme alle autrici della prima versione progettuale, ha espresso “soddisfazione per la significatività dei contatti attivati dall’ambasciatore, che costituiscono e costituiranno occasioni aperte di scambi nazionali e internazionali per le scolaresche ingaune”.

A tal proposito ha anche ritenuto opportuno “ringraziare per la loro disponibilità i docenti che hanno contribuito alla realizzazione dei supporti informatici che Giusto consegna, come biglietti da visita, alle scuole che incontra durante il cammino e per la partecipazione ai collegamenti con Sergio corrispondenti a tali incontri”.

“Un ringraziamento particolare alla direttrice Generale del Miur per il Friuli Venezia Giulia Patrizia Pavatti e a Dino Castiglioni, provveditore agli Studi per la Provincia di Udine, che hanno consentito e favorito l’incontro con la scuola di Aquileia. Per storia, arte e cultura, Aquileia e Albenga hanno significativi aspetti comuni e questi stessi potranno essere approfonditi dagli studenti di oggi e cittadini responsabili di domani, che ne acquisiranno la cura e la tutela in futuro,  continuando l’operato civile di conservare, ma anche far conoscere, il patrimonio di beni culturali di cui l’Europa è particolarmente ricca”, ha concluso Badino.

leggi anche
  • Avventura
    Dall’Ungheria all’Italia sul sentiero di San Martino: Sergio Giusto incontra i bimbi delle scuole di Ajdovscina
  • Avventura
    Albenga, via alla nuova impresa di Sergio Giusto: dall’Ungheria all’Italia sul sentiero di San Martino
  • "avventure"
    Lo Zonta Club Alassio-Albenga sponsorizza l’impresa di Sergio Giusto: ripercorrere il Sentiero di San Martino
  • Investitura
    Dall’Ungheria ad Albenga a piedi: Sergio Giusto sarà anche ambasciatore delle scuole ingaune
  • Avventura
    Albenga, nuova impresa per Sergio Giusto: percorrerà il sentiero di San Martino dall’Ungheria all’Italia
  • Bentornato!
    Albenga, dopo 59 giorni di pellegrinaggio Sergio Giusto è tornato a “casa”: accoglienza in grande stile 

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.