IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Concluso il progetto “Cantautori nelle scuole”, a consegnare gli attestati agli studenti sarà il rapper Moreno

Tra gli istituti che hanno partecipato anche il liceo Giordano Bruno di Albenga

Albenga. Lunedi 20 maggio 2019, alle ore 17.00, presso la Sala Trasparenza della Regione Liguria, si terrà, da parte dell’assessore all’Istruzione e alla Cultura di Regione Liguria, la consegna degli attestati agli studenti che hanno inviato i propri elaborati, nell’ambito del progetto ‘Cantautori nelle scuole’. Tra gli istituti scolastici che hanno aderito anche uno savonese, il Liceo Statale Giordano Bruno di Albenga.

A conclusione della terza edizione del progetto è stato richiesto ai ragazzi di predisporre delle composizioni che sono state valutate da un’apposita Commissione. E sarà un testimonial d’eccezione a premiare gli studenti, il rapper genovese Moreno che è partito da Genova ma grazie alla musica ha conquistato la ribalta nazionale.

Il progetto prevedeva lezioni in classe tenute da giornalisti e critici musicali di livello nazionale, come Marco Ansaldo de La Repubblica, Paolo Giordano de Il Giornale, Renato Tortarolo de Il Secolo XIX e Paolo Talanca, scrittore e blogger de Il Fatto quotidiano. La decisione di selezionare i docenti tra i giornalisti delle redazioni di differenti testate ha avuto lo scopo primario di assicurare agli studenti la pluralità e la ricchezza delle informazioni fornite. Le lezioni speciali sono state incentrate su sei cantautori: Fabrizio De André, Ivano Fossati e Gino Paoli, ai quali in questa terza edizione del progetto si sono aggiunti Giorgio Gaber, Roberto Vecchioni e Claudio Baglioni.

Il ciclo di lezioni è stato completato da un vero e proprio incontro musicale tenuto da Federico Sirianni. A livello sperimentale è stato inserito nel progetto anche un laboratorio dedicato alla musica rap, in qualità di fenomeno musicale nazionale di grande successo, che nell’ultimo periodo ha interessato soprattutto Genova e la Liguria.

“La cultura musicale si configura come un punto di incontro intergenerazionale ed è uno strumento utile per avvicinare i giovani a temi di grande importanza e alla storia della loro regione – afferma l’assessore alla Cultura e all’Istruzione di Regione Liguria – La canzone cantautorale consegna alle nuove generazioni una particolare chiave di lettura della realtà storica, sociale e culturale del recente passato e, in qualche modo, anche del presente. Inoltre, l’avvicinamento ai cantautori e ai loro brani rappresenta per studenti e insegnanti un fertile terreno di studio e riflessione sull’uso della lingua italiana. La presenza di Moreno alla consegna degli attestati e del rap nel programma di quest’anno testimonia la flessibilità di un progetto che si è saputo evolvere e la consapevolezza che l’uso della parola rappresenta un link tra passato e futuro in una regione che è stata culla dei Cantautori e ora ha un’alta concentrazione di rapper di successo. Il progetto ‘cantautori nelle scuole’, del resto, è stato apripista di iniziative e progetti culturali di maggiore impatto, concepiti su dimensione nazionale, come La Casa dei Cantautori che nascerà nei locali dell’Abbazia di San Giuliano in Corso Italia”.

All’interno del progetto, per l’anno 2018/2019, sono state coinvolte complessivamente 25 classi, 4 gruppi trasversali su più classi, per un totale di oltre 700 studenti e in ogni classe sono state svolte 6 ore di lezione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.