IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ciangherotti: “Salvini con Albenga Vince è un bene per la città”

"La tolleranza verso i 'venditori di morte' di qualunque tipo di droga deve diventare pari a zero anche ad Albenga"

Albenga. “La tolleranza verso i ‘venditori di morte’ di qualunque tipo di droga deve diventare pari a zero anche ad Albenga”. A dirlo è Eraldo Ciangherotti, candidato consigliere della lista “Albenga Vince” che sostiene Gerolamo Calleri.

“La lista ‘Albenga Vince’ non da oggi chiede maggior impegno sul territorio nella battaglia contro la droga, che ha radici lontane, e che nonostante gli sforzi delle forze dell’ordine continua a essere una vera emergenza – dice Ciangherotti – La droga fa male, non esistono droghe leggere o pesanti; quando una sostanza psicotropa altera l’attività mentale di chi le assume e viene usata a scopo ricreativo, è uno stupefacente con effetto tossico e nocivo. Dagli anni ‘70 a oggi sono state decine i morti per overdose, ancora oggi l’eroina è una vera piaga. Albenga, proprio in quel periodo, divenne purtroppo uno dei punti nevralgici di spaccio della droga, e da allora è rimasta una delle piazze principali della Liguria. A noi non piace questa situazione, non desideriamo alcuna continuità”.

Nell’ottica della “tolleranza zero” verso questi “venditori di morte”, negli ultimi mesi Ciangherotti ed i suoi colleghi si sono “battuti per l’istituzione di una unità cinofila, h 24, in capo alla polizia municipale, e da anni chiediamo più agenti delle forze di polizia sul territorio e più videosorveglianza. Sono certo che il ministro dell’interno condivida le nostre proposte, per debellare lo spaccio di droghe da Albenga, definitivamente, una volta per tutte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.