IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carcare e Laghezza si prendono la Coppa Liguria di pallavolo

La pallavolo ligure ha consegnato i titoli di coppa, con le due finali. Bis per le valbormidesi, finale al cardiopalma per gli spezzini

Genova. L’ora delle finali è giunta e con essa i titoli liguri della pallavolo maschile e femminile. Le ragazze dell’Acqua minerale di Calizzano Carcare vincono per il secondo anno consecutivo la Coppa Liguria battendo al termine di una bella finale il Volley Genova Vgp per 3-1 (25-16, 25-19, 22-25, 25-18 i parziali).

La squadra di Marco Dagna dedica la vittoria al presidente Balestra, a cui va l’abbraccio di tutti noi appassionati di volley. Trascinate da Raviolo e Giordani, le ragazze del Carcare si sono portate avanti sul 2-0 giocando un’ottima pallavolo. La grinta delle ragazze del Genova Vgp, in particolare l’efficacia al servizio di De Martini e Carpinteri, ha riaperto la gara con le crociate che hanno vinto il terzo parziale meritatamente. Quarto set equilibrato nelle fasi iniziali, poi Carcare mette la freccia e va a prendersi la vittoria.

Spazio anche alla finale maschile. Al termine di una partita combattutissima, durata oltre due ore, il Volley Laghezza Spezia conquista la Coppa Liguria 2019 di pallavolo superando l’Admo Lavagna 3-2 (22-25, 23-25, 25-22, 25-23, 15-13 i parziali).

Gara equilibrata sin dalle fasi iniziali, con l’Admo che, trascinata da Podestà e Rossi, la spunta nei primi due set e si porta sul 2-0. Cecchi corre ai ripari e inserisce Paoletti e poi Tagliatti. L’Admo allunga sul 20-16, ma non riesce a chiudere il match e il Laghezza accorcia con Lanzoni che inizia a fare la differenza. Nel quarto set c’è sempre grande equilibrio. Nel finale si infortuna Brunengo e al suo posto entra Tomà. Gli spezzini acciuffano il quinto set.

L’Admo parte meglio, vola (8-4), ma l’esperienza porta gli spezzini sul 10 pari. Il finale è concitatissimo. Il Laghezza conquista due palle match sul 14-12, l’Admo annulla la prima, poi la gara finisce su una battuta lungolinea di Podestà, giudicata out dall’arbitro. Il Laghezza può festeggiare la vittoria e succede nell’albo d’oro proprio ai lavagnesi.

l

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.