IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Carcare, De Vecchi replica alle minoranze sul bilancio: “Esaltano sfumature inutili”

Secondo il primo cittadino i consiglieri del Pd fanno "domande a casaccio senza avere la politica capacità di articolare una compiuta relazione di osservazioni reali"

Più informazioni su

Carcare. “Molto probabilmente quando la minoranza Pd prende in mano il bilancio del Comune di Carcare, sia il consuntivo che il preventivo non c’è differenza, lo apre al contrario e lo legge dal basso verso l’alto, poi presi dallo sconforto si consolano con la relazione del revisore dei conti. Un atteggiamento patologicamente tragico, per loro, è il fare domande a casaccio senza avere la politica capacità di articolare una compiuta relazione di osservazioni reali, sulle scelte fatte dall’amministrazione”. Così il primo cittadino di Carcare Christian De Vecchi replica alle parole della minoranza consiliare che ieri lo aveva accusato di non aver saputo rispondere ad una domanda sul bilancio nell’ultimo consiglio comunale.

“Sono convinto che il peggior sentimento politico sia quello dell’invidia, la stessa acceca i consiglieri comunali di minoranza che, non trovando evidenti difetti economici, nel bilancio del Comune di Carcare, continuino ad esaltare sfumature inutili per trarne effimera visibilità mediatica” prosegue il sindaco che aggiunge: “Tornando alle cose concrete, il ‘Bilancio Consuntivo’ dell’anno 2018, nonostante il permanere delle problematiche legate alla contrazione dei trasferimenti e delle entrate correnti e l’avvicendarsi di due Amministrazioni, si è chiuso positivamente rispettando i vincoli di finanza pubblica con un saldo tra entrate e spese finali (saldo finanziario di competenza) di € 9.407,68”.

“Inoltre, cosa di non poco conto oggi, per gli enti locali, è che siano stati rispettati i termini di pagamento e quindi adottate tutte le misure organizzative per garantire il pagamento delle somme dovute per somministrazioni, forniture e appalti entro il termine dei 30 giorni previsti dal D.L. 66/2014 art. 41. Il legislatore nazionale chiede al Comune la conservazione nel tempo dell’equilibrio tra entrate e uscite, è compito degli amministratori avere la capacità di spendere secondo i programmi adottati; di avere l’attitudine di utilizzare le risorse per riuscire a soddisfare le esigenze della collettività; di avere la perizia di conseguire gli obiettivi spendendo il meno possibile” precisa De Vecchi.

“Un risultato della gestione di competenza positivo evidenzia una equilibrata e corretta gestione. E’ stato raggiunto il rispetto dei vincoli di finanza pubblica. Altra cosa certa è che il bilancio, leggendolo al contrario, inizia sempre con un punto e finisce con una lettera dell’alfabeto maiuscola. Per la nostra maggioranza ogni punto, è di partenza, per fare cose migliori ogni anno amministravo e arrivare al punto di arrivo avendo soddisfatto bisogni ed esigenze collettive” conclude il sindaco di Carcare.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.