IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Buona la prima per i Giochi Sportivi di Primavera dell’IC Nelson Mandela di Varazze foto

Entrambe le giornate si sono svolte alla perfezione

Varazze. Dopo il successo del primo appuntamento con i Giochi Sportivi di Primavera, che si sono svolti martedì 14 maggio a Varazze, mattina di giovedì 16 maggio un bel sole ha accolto, in un caldo abbraccio primaverile, le rimanenti classi della scuola primaria G. Massone, che si sono presentate in riva al mare per cimentarsi con le stesse discipline che hanno praticato lo scorso martedì i loro compagni: la ginnastica artistica, il basket e il karate nel piazzale Alcide De Gasperi; i giochi di atletica leggera nell’ex passeggiata di gomma; il rugby, il beach volley nella sottostante spiaggia libera attrezza e le uscite in mare con alcune barche Optimist.

Le classi, una dietro l’altra, si sono alternate nelle postazioni delle varie discipline, eseguendo con convinta e seria applicazione gli esercizi base e prove di abilità, preparate dagli istruttori delle associazioni sportive coinvolte nel progetto Scuola in Spiaggia, ideato e curato da Michela Spotorno e Rosella Valle, rispettivamente tutor sportivo della scuola primaria e secondaria.

La manifestazione, organizzata in accordo con la dirigente dell’Istituto Comprensivo Mariarosa Malagamba, il delegato del Coni Point di Savona Roberto Pizzorno, l’amministrazione comunale e le associazioni che collaborano alla promozione sportiva sul territorio, è stata un’altra mattinata di Festa dello Sport, vissuta in serena allegria e, cosa che ci preme ancora evidenziare, il programma preparato da Michela Spotorno è stato eseguito con precisione e nel rispetto delle regole sportive, quelle che garantiscono a tutti le stesse opportunità e partecipazione senza limiti e discriminazione alcuna.

Tanta allegria e divertimento nelle palestre en plein air allestite in riva al mare ed anche sulla spiaggia libera attrezzata, ponendo sempre massima attenzione alla sicurezza e al rispetto dell’ambiente.

“Le due giornate di sport di fine anno, che si sono svolte in un luogo e con un panorama che apre il cuore, illumina e rasserena l’animo, sono state coordinate con attenzione e professionalità da insegnanti, istruttori e dai responsabili delle associazioni sportive che si sono alternati sui campi di gioco. Nessuna smagliatura, tutto si è svolto come programmato e a conclusione dei Giochi, con la partecipazione di tanti giovanissimi alunni impegnati per alcune ore e a rotazione, trenta minuti per ogni disciplina, con diritto di sosta per la merenda, la spiaggia, il piazzale De Gasperi e l’ex passeggiata di gomma erano perfettamente pulite e in ordine, a dimostrazione dell’attenzione posta dagli organizzatori e collaboratori tutti” dichiarano gli organizzatori.

“Pertanto – proseguono -, è doveroso rivolgere un sentito grazie a quanti coinvolti in questo progetto non si sono risparmiati, rendendo l’iniziativa non solo fattibile, ma di grande successo: insegnanti, istruttori, associazioni sportive e amministrazione comunale, hanno offerto a tanti bambini e ragazzi una partecipata manifestazione sportiva, consentendo loro di vivere una bella ed utile esperienza, che fa ben sperare in un possibile futuro migliore, inclusivo e più responsabile, anche nei confronti del territorio, in questi ultimi secoli così tanto maltrattato e abusato”.

“In conclusione – aggiungono – possiamo affermare che, a Varazze, i Giochi Sportivi di Primavera 2019, sono stati vissuti come un momento educativo dalle molteplici sfaccettature e, soprattutto, come occasione di aggregazione, nella convinzione che l’attività sportiva di gruppo, vissuta insieme e in allegria, fin dalla più tenera età, è un eccellente ingrediente, capace di far germogliare ed attecchire buoni sentimenti e positivi comportamenti”.

Appuntamento, quindi, al prossimo anno, con i Giochi Sportivi di Primavera 2020: con tanto divertimento e gioia di condividere momenti di salutare svago insieme ad insegnanti, istruttori e responsabili delle locali associazioni sportive. Insieme possiamo fare e ottenere tanto per noi stessi, per la nostra comunità e per tutta l’umanità… e, ancora grazie a voi tutti, compreso i volontari del comitato locale della CRI – concludono gli organizzatori -, che hanno garantito la presenza di un presidio medico volante in loco”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.