IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Balestrino Vecchia torna al cinema per “Game of Kings”: ultimo grande set del 15 giugno foto

L'osteria del castel Gavone interviene con il catering per 150 figuranti, da Sir Arthur la fornitura di bevande: il savonese risponde in grande stile

Più informazioni su

Savona. La Liguria è viva, non c’è dubbio. A dimostrarlo è Game of kings, un progetto ambizioso, nato da ragazzi giovani e intraprendenti, supportato da un’associazione culturale genovese (d&e Animation) e al secondo anno di lavorazione che ha messo in moto una macchina a dir poco incredibile. Valorizzazione del territorio, di artisti, di associazioni culturali che promuovono storia e medioevo, di location uniche comunali o private, di borghi sconosciuti e da quest’anno anche di marchi e attività locali.

“La produzione indipendente è agli ultimi set della serie, e dall’inizio dell’anno sono fioccati sponsor ben lieti di rientrare in un progetto tutto ligure offrendo i loro prodotti in cambio di visibilità. Proprio così, perché GOK fa notizia, sempre più, e tra media locali e nazionali, insieme ai canali dedicati sui social network, diventa una vetrina molto allettante. La lavorazione terminerà il 15 giugno nel borgo vecchio di Balestrino, che accoglierà il cast offrendo la disponibilità del territorio grazie al sindaco e ai proprietari del castello privato, dieci anni dopo aver ospitato ‘Inkheart la leggenda di cuore d’inchiostro’ targato Disney. Per l’occasione si sono proposte due attività locali importanti, L’osteria del Castel Gavone e Sir Arthur. È Catia Lattanzi a dirigere il pranzo sul set, che dopo essere stata scelta da Alessandro Borghese per la trasmissione Sky ‘4 ristoranti’, è stata selezionata come figurante speciale per l’ep. 5 di Game of Kings (visibile al link: https://youtu.be/C7WqbfdK-rE). La sua avventura nella serie non è finita con il casting e la selezione fino al ciak, ma ha deciso di sponsorizzare il progetto con la sua osteria, in collaborazione con la birreria del Finalese” spiegano dalla produzione della serie.

“Metto spesso alla prova la mia timidezza, casualmente ho letto un articolo sul progetto di questi ragazzi, nonché professionisti, ho semplicemente seguito il mio istinto. Ho trovato una forte energia, entusiasmo e la mia stessa voglia di esprimersi. In un momento delicato per Genova, io che mi divido da levante per nascita e ponente per lavoro avrei voluto dare un sostegno. Dopo la comparsa nella serie sarò onorata nel dare il mio contributo. Se lo meritano>” spiega Catia Lattanzi dell’osteria di Castel Gavone.

Intanto la produzione, domani (domenica 26 maggio) andrà a girare al lago del bocco, nei pressi di Borzonasca (ge) e sarà accompagnata dal catering del “casamia club”, noto locale del capoluogo ligure. Le scene saranno chiuse al pubblico e non sarà possibile assistere ai lavori. Dopo di che si tornerà a Campo Ligure il 9 giugno, per chiudere a Balestrino, il 15 giugno, due anni incredibili, che l’autore (Dario Rigliaco) e il regista (Gioele Fazzeri) giudicano essere solo l’inizio di un’avventura molto importante.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.