IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

I Magazine di IVG.it - Liguria del Gusto

“Ars Olearia”, due libri sulla storia dell’olio e sullo sviluppo della coltivazione in Liguria

"Liguria del gusto e quant'altro" è la rubrica gastronomica di IVG, ogni lunedì e venerdì

Più informazioni su

Si intitolano “Ars Olearia” e sono due tomi, I e II, che contengono i testi delle relazioni presentate al convegno internazionale di studi “Olivo e olio in Liguria e nella regione mediterranea dal medioevo ai nostri giorni”, svoltasi a Sanremo e Taggia nel maggio 1017. Saranno presentati sabato 1 giugno ad Imperia, alle 11,45 presso L’Isola Mediterranea, nell’ambito del festival dedicato all’editoria, ma sono già in distribuzione, editi dal Cesa, il Centro studi per la storia dell’alimentazione e della cultura materiale.

Il primo volume, dal titolo Dall’oliveto al mercato del medioevo, ha la prefazione di Franco Cardini ed è curato da Irma Nasi, docente di storia medievale all’Università di Torino. Raccoglie dieci saggi che esaminano diversi aspetti della storia dell’olio d’oliva. Si spazia dal suo commercio navale tra Mediterraneo e Nord Europa, l’utilizzo a fini liturgici e rituali, la sua valenza spirituale. Si parla anche degli altri importanti usi dell’olio, da quello combustibile a quello industriale, per la preparazione dei saponi e in cosmesi. Saggi che documentano fonti letterarie, arte, elemento fondamentale che ha attraversato le civiltà, non solo mediterranee, per arrivare alla attuale fortuna alimentare.

Il secondo volume, curato da Alessandro Carassale, storico dell’Università di Genova, e Carlo Littardi, fondatore e presidente del Centro studi e ricerche per le palme di Sanremo, ha l’introduzione di Riccardo garosci ed ha, come sottotitolo, Dall’oliveto al mercato in età moderna e contemporanea. In questo volumi sono raccolti 14 saggi che trattano lo sviluppo della coltivazione dell’olio d’oliva in Liguria e nell’area mediterranea, la sua commercializzazione, la modernizzazione del paesaggio, il cambiamento produttivo tra ‘Ottocento e ‘Novecento e, ovviamente, il cambio di passo nella filosofia alimentare, facendo diventare l’olio extravergine un caposaldo della filosofia culturale e benefica della dieta mediterranea. Due libri da leggere.

“Liguria del gusto e quant’altro” è il titolo di questa rubrica curata da noi, Elisa (alla scrittura) e Stefano (alle ricerche), per raccontare i gusti, i sapori, le ricette e i protagonisti della storia enogastronomica della Liguria. Una rubrica come ce ne sono tante, si potrà obiettare. Vero, ma diversa perché cercheremo di proporre non solo personaggi, locali e ricette di moda ma anche le particolarità, le curiosità, quello che, insomma, nutre non solo il corpo ma anche la mente con frammenti di passato, di cultura materiale, di sapori che si tramandano da generazioni. Pillole di gusto per palati ligustici, ogni lunedì e venerdì: clicca qui per leggere tutti gli articoli.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.