Albisola, tutto pronto per l'inaugurazione del Parco dell'Accogilenza - IVG.it
Verde

Albisola, tutto pronto per l’inaugurazione del Parco dell’Accogilenza

Frutto di un progetto portato avanti in collaborazione con le scuole, l’Aib protezione civile e con Sprar

Albisola Superiore panorama

Albisola Superiore. E’ in programma per sabato 11 maggio alle 15 l’inaugurazione del Parco dell’Accoglienza, la nuova area verde della città nata dalla sinergia fra il Comune di Albisola Superiore, con il suo progetto Sprar (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati), l’Istituto Missionario Scuola Apostolica del Sacro Cuore di Gesù e Arcimedia.

Il parco è situato all’interno del Santuario della Pace: una splendida area verde, due grandi prati ombreggiati, a ridosso del bosco in un’oasi di tranquillità e relax. L’appuntamento è alle 15 per un pomeriggio di festa, pensato per le famiglie ed i bambini di tutte le età: ludobus, con laboratori e giochi, a cura dell’associazione Respiro ed una grande merenda per tutti. Nel grande prato del parco saranno allestiti giochi che hanno origine nella tradizione popolare, realizzati con materiali di recupero, per rievocare memorie d’infanzia: sarà un momento di festa, a cui potranno partecipare bambini ed adulti. Il parco è raggiungibile con il bus della linea 7/ di Tpl, oppure in macchina, con possibilità di parcheggio all’interno della struttura.

Il progetto di recupero ed apertura al pubblico del parco si inserisce nel percorso, avviato da tempo dall’amministrazione comunale di Albisola Superiore, di ripristino e valorizzazione della rete sentieristica, portato avanti in collaborazione con le scuole, l’Aib protezione civile e con Sprar: “Uno degli obiettivi del progetto Sprar fin dalle origini, infatti, è stato quello dell’accoglienza integrata e della condivisione attiva e partecipata della cittadinanza e delle sue associazioni di volontariato rispetto a tutte le iniziative ed i servizi svolti dai beneficiari del progetto. Il Parco dell’Accoglienza è un ulteriore passo in questa direzione: un’area bellissima aperta alla cittadinanza, fruibile tutto l’anno (nel weekend da ottobre a maggio e tutti i giorni da giugno a settembre), che potrà essere anche sede durante i mesi estivi di attività e spettacoli per grandi e piccini”.

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.