IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, completata la messa in sicurezza di un tratto dell’argine dell’Arroscia a Lusignano foto

Cangiano-Tomatis: “Opera importante e sentita, fondamentale per evitare esondazioni e danni”

Albenga. “Ultimato, rispettando i tempi previsti, l’intervento di  messa in sicurezza di una porzione  dell’argine del tratto di Lusignano sull’Arroscia”.

L’annuncio porta la firma del sindaco di Albenga Giorgio Cangiano e del vicesindaco Riccardo Tomatis, che hanno proseguito: “Ora gli argini saranno più sicuri e, in caso di piena, l’intervento eviterà esondazioni e gravi danni nella frazione di Lusignano”.

“Si tratta di un intervento particolarmente importante e sentito, perché i lavori hanno interessato il tratto di argine eroso da una serie di eventi alluvionali, uno dei punti più attenzionati e pericolosi e costantemente monitorato durante le allerte. Infatti da quel punto, senza questa importante opera, in caso di  esondazione il fiume non avrebbe incontrato barriere e avrebbe invaso oltre che Lusignano, anche San Fedele,  con questa opera è stato messo in piena sicurezza”.

“Siamo riusciti ad eseguire questo importante intervento, ottenendo  con fondi erogati dalla regione su nostra espressa richiesta, per una somma pari a 230mila euro. Il  tratto di argine infatti è di competenza regionale, ma noi abbiamo chiesto i fondi e portato avanti direttamente come comune infatti il progetto perché siamo consapevoli della delicatezza di quel tratto di argine”.

“Stessa procedura abbiamo chiesto alla regione che venga fatta per il tratto di argine nella zona dei laghetti di Bastia perché anche quella è una zona da mettere in piena sicurezza per poter garantire ai cittadini maggiore  tranquillità”, hanno concluso Cangiano e Tomatis.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.