IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga, Ciangherotti (Albenga Vince) a Passino: “No a delibere in extremis prima del voto”

“Chiedo all'assessore di non portare in approvazione la delibera per il rifacimento facciata dell'ex Casa Comunale”

Albenga. “Per rispetto degli elettori albenganesi e della prossima amministrazione, di qualunque colore possa essere, noi ovviamente ci auguriamo di centrodestra, l’amministrazione comunale non assuma interventi ‘in extremis’ a pochi giorni dal voto”.

L’appello porta la firma di Eraldo Ciangherotti (Albenga Vince), che si è poi rivolto direttamente all’assessore al Turismo Alberto Passino: “Fatta salva la normale amministrazione, non usi le istituzioni per farsi propaganda elettorale. Credo fermamente che in politica, nell’amministrazione della cosa pubblica, ci debba essere confronto, anche acceso tra maggioranza e opposizione, ma sono anche fermamente convinto che, parallelamente, ci debba essere rispetto personale e fair play, una sorta di educazione istituzionale che vada oltre le leggi”.

“Per questo chiedo all’assessore Passino di fermarsi nel portare in approvazione la delibera di giunta, dopodomani, per finanziare il rifacimento della facciata dell’ex Casa Comunale di Campochiesa, fino ad oggi usata come plancia elettorale dell’assessore al turismo. Si tratta di un’operazione da 150mila euro: una cifra importante che, destinata a un’opera nelle ultime settimane di governo di una maggioranza, sarebbero una pesante eredità per la prossima amministrazione che, invece, avrebbe il diritto di destinare quella cifra ad altre opere o alla stessa Casa Comunale”.

“Se, come penso e spero, sarà AlbengaVince con Gero Calleri sindaco a governare la città, per il rifacimento della facciata della Casa Comunale si potrebbe intervenire in altro modo, lo avevo già detto mesi or sono, mentre i 150mila euro potrebbero essere utilizzati per il Villino ex XXV Aprile destinato a diventare Casa delle Eccellenze ingaune. Per questo chiedo a Passino di fermarsi: hanno avuto cinque anni per amministrare, non facciano blitz a pochi giorni dal voto”, ha concluso Ciangherotti.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.