IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Albenga chirurgico e la Sammargheritese va ko

Ingauni che si impongono nella partita di andata dei playout ribaltando i favori della classifica

L’Eccellenza ligure torna in campo per il primo turno degli spareggi salvezza con un doppio incrocio fra Ponente e Levante. I bianconeri di Albenga ospitavano gli arancioblù della Sammargheritese per cercare di ipotecare la salvezza già nei primi 90’ della prima semifinale playout. Pronti, via e Mela calcia a botta sicura, ma il palo gli nega la gioia del gol. Sammargheritese che fatica a costruire trame di gioco e i locali controllano, anche se sono ben poche le emozioni vista la posta in palio e la consapevolezza di avere comunque a disposizione 180’ per guadagnarsi la permanenza in categoria.

Al 20° Carro Gainza spaventa gli ospiti, ma Raffo, fa buona guardia. Al 30°, però cambia il parziale quando Amandolesi stende nettamente Barisone in area levantina. Dal dischetto Calcagno è freddo e sblocca la gara in favore degli ingauni che da qui prendono anche il controllo del gioco e al 45° raddoppiano ancora su tiro da fermo, anche se stavolta è la zampata di Praino su corner che consente ai bianconeri di mettere al sicuro il parziale. Nella ripresa la Sammargheritese prova a reagire, ma l’occasione migliore capita a Sanguineti che di testa manda fuori da ottima posizione. Alla fine l’Albenga chiude 2-0, ribaltando i pronostici e mettendo una seria ipoteca sulla propria salvezza.

Playout che si colorano ancora maggiormente di bianconero grazie alla vittoria fondamentale del Rapallo a Ventimiglia. Frontalieri che cercavano di puntare sul fattore campo per ribaltare i pronostici, mentre i ruentini che avrebbero anche potuto accontentarsi di pareggiare e poi giocarsela in casa, vincono e fra una settimana hanno due risultati “e mezzo”. Rapallesi che approcciano alla grande alla gara attaccando fin da subito con una traversa di Bertuccelli che fa rabbrividire la difesa granata.

Al 25° un errore imperdonabile in attacco del Ventimiglia consente a Bertuccelli di ricevere palla a metà campo, scattare in contropiede e battere Scognamiglio in uscita. Cinque minuti dopo il Ventimiglia ristabilisce la parità con un gran tiro in rovesciata di Daddi che fa esplodere i tifosi, ma l’arbitro annulla perché l’attaccante ponentino aveva controllato in precedenza con il braccio. Si va al riposo sullo 0-1 e al rientro i ruentini ricominciano con buon piglio e al 55° raddoppiano con una gran conclusione di Marchesi che dal limite la mette a giro.

Ventimiglia che fatica e solo un calcio di rigore assegnato al 77° e trasformato da Daddi tiene vive le residue speranze dei granata di potersi giocare la salvezza senza passare dalla finale, ma a Rapallo fra una settimana servirà una gara perfetta

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.