IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Alassio, affidamento “in house” del servizio rifiuti: via libera del consiglio ad acquisizione quote Sat 

Approvato anche il rendiconto: nessun avanzo di amministrazione

Alassio. Nella serata di ieri (30 aprile), ad Alassio è andata in scena una nuova seduta del consiglio comunale, con 5 punti all’ordine del giorno. A tener banco, in particolare, i punti relativa all’affidamento “in house” del servizio di gestione integrata dei rifiuti urbani e l’approvazione del rendiconto.

Al termine della votazione, non senza polemiche, il parlamentino alassino ha dato il via libera all’acquisizione delle quote della Sat Spa di Vado Ligure. Le opposizioni hanno ribadito “le proprie perplessità sulle prospettive circa la futura gestione dei servizi ambientali”. Ma la maggioranza, dal canto suo, ha a sua volta ribadito “l’intendimento di voler coinvolgere le minoranze nella futura pianificazione e progettualità, non appena la ditta Erika presenterà i progetti”.

“Non voglio polemizzare ma vorrei chiarire alcuni passaggi, – ha dichiarato il sindaco Melgrati. – Sat già svolge porta a porta spinto in piccoli comuni e in comuni anche più grandi. Non è che non sappia come si fa, ma ritengo che dovremo valutare insieme la migliore ipotesi di raccolta differenziata e di realizzare questo progetto per Alassio. Abbiamo già chiesto di diminuire del 10% il costo della differenziata, di inserire all’interno dell’appalto anche il costo della discarica(attualmente è un costo a carico del Comune) e lo sfalcio delle strade collinari. Insomma lavoreremo insieme per Alassio”.

Quindi è stato approvato, non senza qualche battibecco tra gli esponenti di minoranza e maggioranza, anche il rendiconto, dal quale non è emerso alcun avanzo di amministrazione.

“La delibera,  ha spiegato l’assessore Patrizia Mordente, – viene presentata con una nutrita serie di documenti: il conto del bilancio, la relazione sulla gestione, la nota integrativa, il conto economico e il conto del patrimonio, conto del tesoriere e il quadro riassuntivo e il parere del revisore dei conti. Accertamenti e impegni per euro 47.478.004,36; incassi e pagamenti per euro 48.653.638,72”.

“Vorrei porre l’attenzione sul quadro finale dell’avanzo di gestione che presenta un totale di 15 milioni e mezzo di cui  5 milioni vincoltati al fondo rischi, 2 milioni vincolati per mutui e impegni, 7,5 milioni per il Fondo pluriennale vincolato e 3,5 milioni per investimenti da finanziare con il dup 2019. Dunque con un avanzo libero pari a zero, abbiamo investito tutto quello che potevamo investire”, ha concluso.

Nel corso della seduta, poi, è avvenuta anche la designazione dei rappresentanti del Consiglio Comunale in seno al Comitato di gestione del nido d’infanzia comunale “Piccolo Principe”. Il Consiglio Comunale ha eletto Jan Casella e Alessandra Aicardi (come prevede il regolamento del Nido, i rappresentanti devono essere espressione della maggioranza e ella minoranza).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.