IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Accusa due ragazzi di avergli rubato 30 grammi di ecstasy, minacce e botte per farsi pagare la droga: due minori arrestati

Secondo la ricostruzione della polizia hanno picchiato un 21enne e un 18enne al Prolungamento di Savona per poi rubargli cellulare, soldi e orologio

Più informazioni su

Savona. Due minorenni, un diciassettenne di origini magrebine e un sedicenne italiano, sono stati arrestati questa mattina in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice del tribunale per i minori di Genova che è stata eseguita dai poliziotti della squadra mobile di Savona.

Entrambi devono rispondere, in concorso, delle accuse di lesioni, minacce e rapina, mentre soltanto il diciassettenne anche del reato di tentata estorsione nei confronti di due savonesi, uno di 21 anni e uno di 18.

Secondo quanto ricostruito dalla polizia, dietro alle minacce e all’aggressione subita dalle vittime ci sarebbe una questione di droga. In particolare il magrebino le avrebbe accusate di avergli rubato 30 grammi di MDMA (ecstasy), del valore di circa mille euro, e per questo avrebbe preteso che gli venisse pagata.

Così, lo scorso 24 aprile, nella zona della stazione ha incontrato il ventunenne e il diciottenne, che erano con due amiche, e gli avrebbe intimato di dargli i soldi minacciandoli anche con un casco.

Non avendo ricevuto i soldi, il giorno seguente, sarebbe passato dalle parole ai fatti: insieme ad un amico, il sedicenne italiano che poi e stato arrestato insieme a lui, avrebbe raggiunto le vittime al Prolungamento di Savona e li avrebbe aggrediti. Uno è stato colpito con un pugno in faccia e rapinato del cellulare, l’altro invece con calci, pugni e una bottiglietta in testa per portargli via telefonino, 20 euro e l’orologio.

Dopo l’aggressione i due ragazzi si sono fatti medicare in ospedale (quello colpito dal pugno è stato dimesso con prognosi di 30 giorni, il secondo di dieci) e poi si sono rivolti alla polizia per denunciare tutto. A quel punto sono scattate le indagini della polizia che, dopo aver ascoltato le testimonianze delle presunte vittime e svolto una serie di accertamenti investigativi, ha chiesto al tribunale per i minori di emettere il provvedimento cautelare eseguito stamattina.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.