IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Pietra cittadini portati a votare con l’auto del Comune senza autorizzazione? Indaga la Procura

A segnalare la presunta irregolarità è stata la candidata sindaco Sara Foscolo: dopo la sua segnalazione il pm Chiara Venturi ha chiesto alla polizia municipale di fare accertamenti

Pietra Ligure. Presunte irregolarità legate alle operazioni di voto a Pietra Ligure. A denunciarle, nella giornata di ieri, mentre i seggi erano aperti, è stata la candidata sindaco del centrodestra di Pietra Ligure Sara Foscolo che, attraverso un dettagliato post su Facebook, aveva segnalato una “grandissima scorrettezza”.

Nello specifico, secondo Foscolo, alcuni elettori con difficoltà negli spostamenti sarebbero stati accompagnati nei seggi per esprimere le loro preferenze da un’auto del Comune, guidata da dipendenti dell’ente, che però non avrebbero avuto nessuna autorizzazione per effettuare questo servizio.

“Oggi abbiamo ricevuto notizia di un’auto del Comune di Pietra Ligure che accompgana a votare solo determinate persone. Tutti dovrebbero indistintamente, se in caso di necessità, impiegare un servizio che sia istituzionalmente previsto, telefonando ad un numero accessibile e pubblicizzato con veicoli privati destinati a tale uso. Non esiste però provvedimento o delibera comunale che preveda questo ‘servizio’ o che dipendenti comunali vengano distolti dal loro impiego con l’utilizzo di un veicolo pubblico. Personale e mezzi del comune utilizzati per scopi elettorali? Sarebbe molto grave. Vogliamo che venga fatta chiarezza e subito! Ci rivolgeremo a tutte le autorità competenti, per rispetto dei Pietresi!” ha scritto il candidato sindaco e vice sindaco uscente sulla sua pagina social.

Una vicenda sulla quale adesso sono in corso accertamenti da parte della Procura. Il sostituto procuratore Chiara Venturi ha infatti delegato la polizia municipale ad acquisire alcuni filmati di telecamere di videosorveglianza, ma anche ad effettuare accertamenti per caprire se, effettivamente, due dipendenti del comune abbiano portato dei cittadini a votare coi mezzi dell’ente senza alcuna autorizzazione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.