IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

A Magliolo il progetto di un nuovo hotel a 4 stelle, il sindaco Lanfranco: “Pronti a far partire l’iter di approvazione”

E domani inaugura l'attività di un nuovo distributore. La struttura ricettiva in un’area strategica per il turista amante della natura e del relax

Magliolo. “Domani aprirà il nuovo distributore di benzina con ricarica per le macchhine elettriche in via Mazzini (in tempi in cui le compagnie petrolifere riducono i loro esercizi), ma ad affascinare un piccolo centro come il nostro è lo studio oramai in via di definizione di un hotel 4 stelle di lusso situato in un’area strategica per il turista amante della natura e del relax”. L’annuncio ufficiale arriva dal sindaco di Magliolo Enrico Lanfranco.

Un’importante catena alberghiera internazionale ha deciso di investire sul territorio di Magliolo in modo intelligente ed innovativo con ricadute importanti sull’occupazione.

Significativo lo studio eseguito da un architetto di Milano che per più di dodici mesi ha elaborato il design totalmente in legno e rilevato minuziosamente la presenza turistica legata all’outdoor e soprattutto ai numerosi riders, fattore determinante per convincere l’investitore ad immettere le risorse necessarie per l’ambizioso progetto.

“Nel giro di pochi mesi saremo in grado di far partire iter per l’approvazione di tutto il progetto” aggiunge il primo cittadino di Magliolo.

Ancora riserbo sul nome dell’investitore e sui dettagli progettuali, ma la prospettiva di un albergo a 4 stelle nella piccola realtà della Val Maremola è ormai concreta.

E il sindaco Lanfranco aggiunge: “Negli ultimi cinque anni Magliolo ha incrementato il numero di residenti con una serie di lottizzazioni intelligenti e a basso impatto ambientale, ma soprattutto il paese ha visto un copioso aumento di seconde case permettendo alla nostra località di trasformarsi in una realtà residenziale di ottima qualità”.

“Il Comune ha investito le risorse su servizi fondamentali come fogne, acquedotti, viabilità ed aree attrezzate”.

“Le presenze dei non residenti sono aumentate in modo esponenziale al punto da attirare investitori privati e scommettere con forza e con progetti importanti sul nostro territorio” conclude Lanfranco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.