IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Varazze 2019, malumori in area Pd per l’alleanza con Bozzano: “La soluzione migliore”

Carlo Giacobbe difende la scelta approvata dalla maggioranza degli iscritti al circolo Pd

Più informazioni su

Varazze. “Più volte e con un’ampia maggioranza gli iscritti al Circolo di Varazze del partito Democratico si sono espressi per convergere e partecipare alla lista Essere Varazze che sostiene la candidatura di Alessandro Bozzano. Altri iscritti, insieme con altri cittadini che sostengono il PD, ma che lo hanno lasciato negli anni scorsi o non vi hanno mai aderito, ritengono di seguire un’altra strada. Ne prendo atto e auguro loro buona fortuna”. Così in un post su Facebook Carlo Giacobbe spiega la situazione interna al Pd varazzino in vista delle prossime elezioni comunali.

“Mi auguro che questa mobilitazione favorisca un grande risultato per la lista “Pd – Siamo Europei” nelle elezioni europee che si svolgeranno lo stesso 26 Maggio”.

“Resto convinto però che occorra proseguire nella strada decisa dal circolo, perché per le elezioni amministrative occorre, prima di tutto, concorrere nel modo più efficace a amministrare bene Varazze e guidarla in una fase di transizione che ne determinerà in modo rilevante il futuro” aggiunge Giacobbe, nonostante i malumori di parte dell’area Dem per alleanza con il sindaco uscente che aveva ricevuto la benedizione del governatore Toti.

“L’amministrazione uscente ha creato basi solide per affrontare questa sfida, sbloccando situazioni da tempo incastrate, come quelle relative alle aree Baglietto e al retro porto, e innovando l’immagine dell’offerta turistica in chiave ambientale, sportiva e solidale. Soprattutto ha dimostrato di voler fare leva sull’associazionismo, sul volontariato e la partecipazione attraverso le consulte per rendere partecipi i cittadini”.

“Ha inoltre saputo mobilitare molto meglio che nel passato la struttura amministrativa a realizzare obiettivi di interesse pubblico primario, come dimostrano, per esempio, i casi del rapido ripristino della fruibilità di Lungomare Europa dopo la mareggiata dell’autunno scorso e la realizzazione del nuovo Mercato Civico”.

“L’identità del centro sinistra non si valorizza con il richiamo a valori generali, che purtroppo nel passato, anche a Varazze si sono rivelati campi dove hanno regnato polemiche e litigiosità e spesso si sono identificati nella contrapposizione e non nella proposta”.

“Le informazioni che si hanno dei programmi delle diverse liste dimostrano che non vi sono sostanziali diversità rispetto agli obiettivi che l’iniziativa dell’amministrazione uscente ha reso praticabili, superando appunto un decennio di amministrazioni inefficienti anche perché litigiose al loro interno”

“La strada giusta è quella di operare per affermare, in una coalizione che resta coerentemente civica, contenuti più avanzati, una maggiore apertura al nuovo e la capacità di ascolto di tutte le espressioni varazzine” conclude l’esponente Dem.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Gianantonio Cerruti

    Invece di fare tanti giri di parole a Varazze si assiste ad una lotta nel csx-PD tra 2 fazioni principali:
    – quella degli oppositori all’amministrazione uscente ancora rappresentati in consiglio comunale dai consiglieri Petrini e Busso;
    – quella di coloro che invece hanno fatto affari con questa amministrazione e vorrebbero continuare a farli… a tal proposito ricordo che il sig. Giacobbe era consigliere comunale di opposizione all’attuale amministrazione in consiglio comunale, poi “fulminatosi” sulla via a seguito dell’ingresso in Sat del nostro comune (era forse lui uno dei fondatori di Sat da sindaco di Vado Ligure?)…
    ora cerca ahimè di farsi piacere e di far piacere l’operato di questa amministrazione che combatteva fino a 2 anni fa e chissà come mai non loda anche i risultati (molto scarsi) ottenuti nel ciclo dei rifiuti…
    Gianantonio Cerruti
    Consigliere Comunale Città di Varazze