Revenge politik

Spotorno, Pd a difesa di Fiorini: “Riccobene getta benzina sul fuoco, atteggiamento di Delbono inadeguato”

Le parole del segretario del circolo Pd Minetti: "Giusto che il sindaco prosegua, dagli altri solo volontà di vendetta senza pensare ai cittadini"

mattia fiorini

Spotorno. “Ognuno faccia il suo mestiere, buttare benzina sul fuoco per provocare una crisi politica e amministrativa è lavoro per i gruppi di minoranza e per gli ex assessori dimissionari. Mi perdoni Riccobene ma non capisco il senso di chiedere contemporaneamente iniziative a favore dei cittadini truffati e dimissioni al sindaco, è un po’ come bucare le ruote di un’ambulanza e pretendere che vada lo stesso a soccorrere chi è in difficoltà”.

La stoccata arriva dal segretario del circolo Pd di Spotorno Andrea Minetti, che risponde alle parole dell’esponente di minoranza Francesco Riccobene sul caso dell’ex vice sindaco e sulla situazione politico-amministrativa, che vede il primo cittadino spotornese impegnato in un non semplice rimpasto nella giunta comunale con l’obiettivo di proseguire il mandato ed evitare il commissariamento.

Dopo i giorni di tempesta esce allo scoperto il partito Democratico, che non le manda a dire: “A Riccobene vorrei inoltre ricordare che la crisi dell’amministrazione Calvi nel 2015 ha visto una riduzione della maggioranza da 9 membri a 3 membri (tra cui lui) e la nomina di 2 assessori esterni, una situazione estrema che sicuramente dal suo punto di vista (legittimo) sarebbe potuta proseguire fino a giugno 2016, ma che certamente era molto più grave di quella attuale”.

“Non si vede quindi perché questa amministrazione debba terminare il proprio lavoro, lavoro che certamente sta facendo anche per tutelare per quanto possibile i cittadini truffati. Non c’è nulla di grottesco, l’assemblea locale del Pd si riunirà domani come già programmato giorni fa, per discutere delle varie questioni politiche e di cronaca”.

E poi l’affondo all’ex assessore Delbono dimissionario: “Delbono non è più segretario del circolo Pd locale dall’ottobre 2017 e non è neanche più iscritto al Pd, che ha abbandonato mesi fa scrivendo una lettera altrettanto infuocata nei confronti del partito, della segreteria provinciale, oltre che un post natalizio in cui si dichiarava elettore di altra formazione politica (legittimo) e si riservava di mandare a vaffa tutti quelli che non la pensavano come lui su Facebook su quel tema (inadeguato per un assessore ai servizi sociali)”.

“Di conseguenza che il casus belli sia un post su Facebook del sindaco non convince nessuno”.

“Chi dissente da una linea politica con convinzione dovrebbe più onestamente schierarsi in minoranza e contrastare quella linea politica nel merito. Invece qui siamo di fronte a un mal di pancia cronico che non trova sfogo né verso il circolo, né verso il Pd, né verso il Comune, né verso altri complotti e sta assumendo le dimensioni di una “vendetta tremenda vendetta” che ci lascia veramente senza parole” conclude il segretario Minetti.

leggi anche
francesco riccobene
Nuovo affondo
Spotorno, Riccobene all’attacco: “Dal Comune ancora nessuna iniziativa per i cittadini rimasti al verde…”
comune spotorno
Che sarà?
Spotorno, il sindaco Fiorini “resiste”: maggioranza a 7 e nuovi assessori
Spotorno comune
Posizione
Spotorno verso il commissariamento? Linea dura delle minoranze: “Sindaco arrogante, nessun patto o dialogo”
Soldi euro contanti
Il caso
Maxi truffa finanziaria a Spotorno, nasce un Comitato: “Denunceremo tutto, tante famiglie sul lastrico”
comune spotorno
Rimpasto
Terremoto politico a Spotorno, Fiorini: “Pronti a sostituire gli amministratori dimissionari”
Spotorno comune
Dimissioni
Terremoto politico a Spotorno, si dimettono anche Delbono e Moretti
Soldi euro contanti
Novità sul caso
Dopo il caos politico arriva l’inchiesta della Procura: l’ex vicesindaco Gianni Spotorno indagato per appropriazione indebita
comune spotorno
Momento verità
Spotorno, convocato il Consiglio comunale: ecco la nuova giunta del sindaco Fiorini
consiglio comunale spotorno
Bagarre
Consiglio comunale ad alta tensione a Spotorno: le minoranze abbandonano l’aula
consiglio comunale spotorno
Tensione
Spotorno, Fiorini: “Minoranze spesso assenti in Consiglio”. La replica di Marcenaro: “E’ incollato alla poltrona”
Gianni Spotorno
Operazioni sospette
Arrestato l’ex vicesindaco di Spotorno: è accusato di appropriazione indebita e riciclaggio
tribunale savona
Non risponde
Accusato di appropriazione indebita e riciclaggio, Gianni Spotorno fa scena muta in aula

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.