IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Savona, dal ministero dell’interno oltre 34 mila euro per l’operazione “Scuole Sicure”

Per prevenire e contrastare lo spaccio di stupefacenti

Più informazioni su

Savona. Ammontano a 34.464 euro i fondi che il ministero dell’interno ha assegnato al Comune di Savona nell’ambito dell’operazione “Scuole Sicure”. In tutto, alla Liguria sono stati concessi 76 mila euro. Altri 42.260 euro andranno a La Spezia.

Come spiegato dal capogruppo della Lega in consiglio regionale Franco Senarega, con il nuovo Decreto Sicurezza “sono stati forniti più poteri e fondi ai sindaci e date risorse aggiuntive per la videosorveglianza di Comuni, Province, paesi sotto i 20 mila abitanti, iniziando anche a rafforzare polizia, carabinieri, guardia di finanza e vigili del fuoco sul territorio ligure. Ringrazio ancora una volta il ministro Matteo Salvini, sempre vicino e attento alle esigenze del nostro territorio”.

I Comuni interessati dovranno presentare la richiesta di finanziamento alla Prefettura entro venerdì 31 maggio. Il contributo potrà essere destinato, nel prossimo anno scolastico, alla realizzazione di sistemi di videosorveglianza, all’assunzione a tempo determinato di agenti di polizia locale, al pagamento delle prestazioni di lavoro straordinario del personale della polizia locale, all’acquisto di mezzi ed attrezzature, alla promozione di campagne informative volte alla prevenzione e al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti.

“La droga è un’emergenza nazionale e, purtroppo, nonostante il grande impegno e la professionalità degli appartenenti alle forze dell’ordine, i giovani liguri non sono esenti da questo pericolo. Chi pensa che la droga non sia un problema, soprattutto nei dintorni delle scuole, sbaglia di grosso. Come ha detto più volte il ministro Salvini, i venditori di morte vanno colpiti e contrastati duramente. Con questa ennesima iniziativa di buon senso, si conferma l’impegno concreto del governo a favore degli amministratori locali, rafforzando il progetto inaugurato un anno fa dal ministero dell’interno, con risorse specifiche destinate a contrastare gli spacciatori di droga vicino alle scuole”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.