Diplomati

Savona, al Campus la consegna degli attestati per il primo corso di “whale watching”

Gli operatori che effettuano escursioni per l’osservazione dei cetacei hanno partecipato alle lezioni per ottenere un marchio internazionale di alta qualità

Whale Whatching

Savona. Lunedì 29 aprile, alle 12, al Campus universitario di Savona, si terrà la cerimonia di consegna degli attestati di whale watching alle compagnie che hanno partecipato al primo corso italiano per ottenere un’etichetta di qualità per l’osservazione dei cetacei.

Alla cerimonia parteciperanno, tra gli altri, gli assessori regionali all’Ambiente, al Turismo e alla Formazione e il presidente della Fondazione Cima Luca Ferraris.

Erano più di 40 gli iscritti provenienti non solo dalla Liguria, ma anche da Toscana e Sardegna, regioni dell’area di cooperazione del programma Interreg Marittimo. Il corso è infatti organizzato nell’ambito del progetto Ecostrim che ha come capofila la Fondazione Cima.

L’obiettivo è quello di garantire lo sviluppo ecosostenibile di questa attività e guidare gli operatori verso la messa in atto delle migliori pratiche internazionali per l’osservazione della fauna marina nel proprio ambiente naturale.

Al termine del corso, gli operatori che avranno superato un apposito esame potranno accedere alla certificazione High Quality Whale-Watching ®, adottata dal Santuario Pelagos e Accobams (Accordo sulla conservazione dei cetacei del mare, mar Mediterraneo e area contigua atlantica).

leggi anche
Whale Whatching
Specialità
Al Campus di Savona parte il primo corso italiano per la certificazione di qualità del whale watching

Vuoi leggere IVG.it senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.