IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Regione, la giunta recepisce tre accordi Stato-Regioni in materia sanitaria

L’annuncio è arrivato dal capogruppo regionale di Forza Italia Angelo Vaccarezza

Regione. “Sono stati recepiti dalla Giunta regionale ligure tre Accordi Stato – Regioni in materia sanitaria”.

A comunicarlo è stato il capogruppo regionale di Forza Italia Angelo Vaccarezza, che ha proseguito: “Il primo Accordo, sancito il 25 maggio 2017, concerne lo ‘Schema tipo di convenzione tra le strutture pubbliche provviste di servizi trasfusionali e quelle pubbliche e private accreditate e non accreditate, prive di servizio trasfusionale, per la fornitura di sangue e suoi prodotti e di prestazioni di medicina trasfusionale’, schema che si è reso necessario alla luce dell’evoluzione del sistema trasfusionale conseguente agli interventi legislativi nazionali e di derivazione europea”.

“Il secondo Accordo, approvato il 26 ottobre 2017, riguarda il ‘Piano per l’innovazione del sistema sanitario basata sulle scienze omiche’, che ha la finalità di delineare le modalità con cui l’innovazione nel settore della genomica si debba inserire negli ambiti della prevenzione, diagnosi e cura in un’ottica di efficacia e sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale ai fini del miglioramento della salute dell’individuo e della popolazione, integrando la sempre maggiore disponibilità di strumenti sofisticati nel settore delle scienze genomiche con le pratiche correnti di sanità pubblica”.

“Il terzo Accordo, stipulato il 24 gennaio 2018, concernente il ‘Protocollo per la valutazione di idoneità del donatore di organi solidi’, ridefinisce e aggiorna i criteri generali e le modalità mediante i quali viene gestito il percorso di valutazione di idoneità del donatore di organi, fornendo indicazioni utili agli operatori della rete nazionale dei trapianti per realizzare tale percorso in modo omogeneo e condiviso, in considerazione del continuo sviluppo delle conoscenze scientifiche in ambito biomedico, delle pratiche terapeutiche e delle innovazioni tecnologiche”.

“Sarà demandata all’Azienda Ligure Sanitaria, all’IRCCS Policlinico San Martino nonché alle Aziende Socio Sanitarie, IRCCS ed Enti del Servizio Sanitario Regionale – in relazione alle funzioni e alle specifiche competenze attribuite – l’adozione degli atti, degli interventi e delle azioni necessari a garantire l’attuazione delle disposizioni contenute negli accordi stessi”.

“Per la realizzazione di quanto previsto nei singoli accordi si provvede nei limiti delle risorse umane, strumentali e finanziarie disponibili a legislazione vigente e comunque senza nuovi o maggiori oneri a carico della finanza pubblica”, ha concluso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.