IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Quiliano, ancora una protesta delle famiglie delle case popolari: “Cantine e terreno inutilizzabili, infiltrazioni d’acqua negli alloggi” fotogallery

"Continuiamo a vivere in una situazione difficile, nessuno si interessa"

Più informazioni su

Quiliano. Tornano a protestare gli abitanti del complesso di alloggi popolari denominato “Case Gialle”, in Contrada San Pietro, nel comune di Quiliano.

Lo scorso ottobre 2018 la prima protesta, oggi la seconda: l’inagibilità del terreno con gli ulivi e delle cantine spettanti ai condomini, oltre al problema delle infiltrazioni d’acqua che continuano ad ogni precipitazione piovosa. Questa la denuncia delle famiglie: “Siamo ancora in attesa che intervenga l’impresa di pulizie, da luglio stiamo pagando le cantine, ma di fatto non possiamo usufruirne” affermano le famiglie alloggiate nel complesso.

Quanto al terreno: “Il Comune lo ha dato in gestione ad un frantoio di Quiliano e verrà costruito un caseificio di formaggi: sul terreno hanno già iniziato i lavori per la realizzazione della struttura e dopo gli incontri con il sindaco per spiegare la nostra situazione alla fine hanno tolto tutto senza darci alcun avviso” aggiungono.

“Siamo 11 famiglie senza un buco di cantina e il terreno con rovi, erba alta e pantegane…”.

E restano ancora irrisolte anche le infiltrazioni della pioggia negli alloggi: “Dopo la nostre prime segnalazioni ci sono ancora, addirittura un inquilino invalido ha avuto una frattura ad un ginocchio a seguito di una caduta in casa. Più volte abbiamo segnalato il problema e i pericoli, ma nessuno si interessa e ci sentiamo abbandonati da tutti, Comune e Arte”.

Infine: “Abbiamo persino dei pannelli solari che potrebbero essere utilizzati per il riscaldamento, ma sono staccati e quindi siamo costretti ad utilizzare il gas. Per noi, invece, sarebbe un bel risparmio…”.

“Speriamo che questa ulteriore nostra protesta possa smuovere la nostra situazione” concludono le famiglie del complesso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.