IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Previste piogge intense in Liguria: scatta l’allerta gialla in tutta la regione foto

Per il savonese sarà in vigore dalle 4 di stanotte fino alle 15 di domani

Più informazioni su

Savona. Torna la pioggia e in Liguria scatta l’allerta meteo su tutta la regione. In concomitanza con l’arrivo della perturbazione che insisterà nella nostra provincia dalla serata di oggi e per tutta la giornata di domani sono previste precipitazioni diffuse e temporali localmente forti.

Per questo la Protezione Civile Regionale ha diffuso l’allerta meteo gialla emanata da Arpal che nel savonese scatterà dalle 04 di stanotte e resterà in vigore fino alle 15.00 di domani (martedì 23 aprile). Per genovese e spezzino, invece, l’allerta scatterà alle 9 di domani mattina e durerà fino alle 19.

“La perturbazione in arrivo da Sud Ovest e diretta verso il Centro Italia interesserà marginalmente ma in modo, comunque, piuttosto attivo, anche la Liguria. Le nubi aumenteranno già dal pomeriggio di oggi, lunedì di Pasquetta, e le prime piogge si avranno in serata a partire da Ponente. Per domani ci attendiamo una giornata grigia, con precipitazioni diffuse su tutta la regione, persistenti con cumulate tra significative ed elevate, e con la possibilità di locali temporali anche forti. Le piogge andranno lentamente esaurendosi, pur in contesto di variabilità, solo nella mattinata di mercoledì. Da segnalare anche i venti forti rafficati settentrionali per la giornata di oggi. Domani venti tra moderati e forti, anche con raffiche, settentrionali sul centro Ponente e da Est Sud Est sul Levante. Mare in aumento fino a molto mosso, sempre domani, lungo tutte le coste” spiegano da Arpal.

Ecco l’avviso meteorologico emesso per la giornata di oggi e per le due successive con i fenomeni previsti e la loro localizzazione:

OGGI, LUNEDI’ 22 APRILE: Dal tardo pomeriggio/sera locali precipitazioni anche a carattere di rovescio o temporale, al più moderato, per dell’avvicinamento di una perturbazione. Venti settentrionali fino a forti con raffiche di burrasca (60-80 km/h) sulle zone ABD, in particolare sui crinali e sulle valli esposte. Venti da Nord-Est moderati con raffiche forti sui rilievi su CE. Mare fino a molto mosso su A e sulla parte occidentale di B, solo temporaneamente e localmente molto mosso su C.

DOMANI, MARTEDI’23 APRILE: Tempo perturbato con piogge diffuse anche moderate: cumulate fino a elevate su A, tra significative ed elevate sulle restanti zone. Condizioni di instabilità in aumento con rovesci o temporali: alta probabilità di fenomeni di intensità anche forte su tutte le zone a partire da Ponente. Venti tra moderati e forti con raffiche fino a 50-60 km/h da Nord sulla parte occidentale di B e da Est, Sud-Est su CE e sulla parte orientale di B. Mare in aumento fino a molto mosso su tutte le zone.

DOPODOMANI, MERCOLEDI’ 24 APRILE: Condizioni di variabilità con precipitazioni residue, anche a carattere di rovescio, nella prima parte della giornata. Mare molto mosso in calo nel corso della mattina.

“Ricordiamo che i temporali forti sono caratterizzati da precipitazione localmente intensa o molto intensa, tipicamente originata da sistemi convettivi di ridotta estensione spaziale (celle convettive) che si sviluppano in un arco di tempo limitato, spesso di durata inferiore all’ora. I temporali organizzati sono sistemi di celle convettive che formano strutture precipitative più estese o durature del tipico temporale. Tipicamente i temporali sono accompagnati da fulminazioni, talvolta possono essere associati a grandinate e isolate raffiche di vento, più raramente da trombe d’aria. Tali fenomeni possono determinare criticità idrologiche per temporali gialle sui bacini piccoli e medi” aggiungono da Arpal.

Questa la suddivisione in zone del territorio regionale:

A: Lungo la costa da Ventimiglia fino a Noli, l’intera provincia di Imperia, la valle del Centa;

B: Lungo la costa da Spotorno a Camogli comprese, Val Polcevera e Alta Val Bisagno;

C: Lungo la costa da Portofino fino al confine con la Toscana, tutta la provincia della Spezia, Valfontanabuona e Valle Sturla;

D: Valle Stura ed entroterra savonese fino alla Val Bormida;

E: Valle Scrivia, Val d’Aveto e Val Trebbia;

La Sala Operativa Regionale resterà aperta per tutta la durata dell’allerta. In caso di eventi intensi, durante l’allerta sarà pubblicato il monitoraggio sul sito www.allertaliguria.gov.it, inviato anche tramite twitter (segui @ARPAL_rischiome).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.