IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Polizia ferroviaria: intensificati i servizi durante le festività

Specifici servizi sia nelle stazioni che a bordo dei treni

Più informazioni su

Liguria. Più pattuglie e maggiori controlli (anche in orari notturni) nelle stazioni e a bordo dei treni, ma anche poliziotti in borghese con servizi mirati antiborseggio. Sono queste alcune delle misure messe in atto dalla polizia ferroviaria, in vista delle festività e del prevedibile afflusso di viaggiatori.

Tra esse, nel dettaglio, si trovano l’incremento delle pattuglie (50 in stazione e a bordo treno) nelle giornate ove è atteso un maggior afflusso di viaggiatori; il potenziamento dei servizi a bordo dei treni (in particolare quelli diretti verso le principali mete di villeggiatura); l’impiego di personale delle squadre di polizia giudiziaria (anche in abiti civili) per mirati servizi antiborseggio; l’intensificazione dei servizi a bordo dei treni notturni a lunga percorrenza.

In questo periodo la polizia ferroviaria disporrà giornalmente in media di 106 operatori.

In tale contesto, si forniscono ai viaggiatori alcuni consigli per un viaggio sicuro: durante la permanenza sui marciapiedi adiacenti ai binari non oltrepassare la linea gialla; non attraversare i binari, ma servirsi sempre dei sottopassaggi; non tentare di salire o scendere quando il treno è in movimento; durante eventuali soste impreviste del treno lungo la linea ferroviaria seguire le indicazioni del personale di bordo.

Si ricorda, inoltre, a tutti coloro che utilizzeranno il treno per i loro spostamenti, di prestare attenzione al proprio bagaglio, soprattutto durante le fermate del convoglio ed evitare di lasciare incustoditi i propri oggetti di valore a bordo treno.

Occorre non dimenticare che i “professionisti del furto” tendono a sfruttare eventuali momenti di distrazione (durante la consultazione dei tabelloni orari o l’utilizzo delle macchinette self-service, ad es.), ovvero situazioni con assembramento di persone per poter meglio commettere i reati.

Gli operatori della polizia ferroviaria vigileranno nelle stazioni e sui treni assicurando un alto livello di attenzione, avvalendosi anche di elementi tecnologici di nuova generazione come gli smartphone dotati di dispositivo per la lettura ottica dei documenti elettronici e la verifica immediata delle informazioni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.