IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuova vita per l’ex Polveriera: il Comune di Cisano la acquisisce dallo Stato. Diventerà la “Cittadella dello Sport” foto

Niero: “Il progetto di conversione e riqualificazione mira a consacrare Cisano come capitale degli sport all’aria aperta”

Cisano Sul Neva. Nuova vita per l’ex Polveriera di Cisano. La struttura, dismessa ormai da anni, diventerà infatti una cittadella degli sport outdoor punto di riferimento per tutto il comprensorio. Dopo tre anni, l’amministrazione comunale Niero, attraverso il federalismo demaniale, è riuscita ad acquisirne la proprietà.

Si tratta di un’area molto estesa di 15 mila metri quadrati destinata a diventare uno dei luoghi di ritrovo esclusivi per tutti gli amanti delle attività all’aria aperta. Saranno creati anche spazi ricreativi e ludici per le famiglie, i ragazzi e la scuola.

Ieri sera, in una sala Gollo gremita, il sindaco Massimo Niero ha illustrato alla popolazione e ai numerosi amministratori delle località vicine intervenuti alla serata, tra cui Angelo Galtieri vicesindaco del comune di Alassio e Alberto Passino assessore al turismo del comune di Albenga, il progetto di riconversione e di valorizzazione dell’ex Polveriera, tra i punti più interessanti del programma elettorale della lista civica “Futuro e tradizione” che ha governato negli ultimi cinque anni il paese.

L’amministrazione Niero è infatti riuscita, insieme alle associazioni sportive della zona, a sviluppare e promuovere le attività all’aria aperta e a far scoprire le potenzialità di un territorio unico dal punto di vista paesaggistico, andando ad integrare l’offerta turistica finalese.

“Pensiamo che attraverso un forte investimento da parte del Comune – dichiara il sindaco Niero – potremmo attirare anche investimenti di provati per potenziare il settore ricettivo locale.

L’ex Polveriera per la sua posizione strategica, epicentrica di un vasto comprensorio che si estende da Stellanello a Balestrino, attraverso la strada militare è destinata ad essere un vero e proprio volano per un’economia basata sempre più sul turismo, andando incontro alle esigenze di un nuovo tipo di clientela che vuole scoprire le bellezze della nostra Riviera nella sua interezza. Anche il Forte di Arnasco, risalente alla fine dell’800, è stato acquisito dal Comune e la strada militare parte proprio da lì.

Mare ed entroterra, sport, cultura enogastronomia sono i punti di forza di un pacchetto turistico mirato a soddisfare le aspettative di una clientela sempre più esigente. E proprio lo sviluppo dell’outdoor, negli ultimi anni, ha contribuito a dare nuovi stimoli alle attività commerciali, di ristorazione e artigianali del paese.

“Il progetto di conversione e riqualificazione in cittadella dell’outdoor dell’ex Polveriera, mirato a consacrare il ruolo di Cisano sul Neva come capitale degli sport all’aria aperta del comprensorio ingauno e non solo. Sarà discusso e condiviso con tutte le associazioni locali. Se siamo riusciti a acquisire nel nostro patrimonio l’ex Polveriera con l’obiettivo di proseguire il progetto iniziato ormai cinque anni legato all’outdoor è anche grazie all’impegno costante e appassionato del vice sindaco Sergio Ravera che è riuscito a fare in modo che non venissero posti vincoli storici sui fabbricati esistenti all’interno dell’area in questione”, ha concluso il primo cittadino.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.