IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il gruppo consigliare “Spotorno che Vorrei” tuona: “Mai ripresi i lavori di riqualificazione della terrazza a mare”

“Il 18 marzo sarebbero dovuti riprendere i lavori: a parte alcune palme abbattute colpite dal punteruolo rosso, tutto giace inerme”

Spotorno. “L’amministrazione di Spotorno ha comunicato che il 18 marzo scorso sarebbero ripresi i lavori di riqualificazione della terrazza a mare iniziati a formalmente a ridosso della pasqua passata, dopo che la prima ditta che avrebbe dovuto completare il primo lotto dei lavori, ha avuto dei problemi tecnico- economici. A parte alcune palme abbattute colpite dal punteruolo rosso, tutto giace inerme da memore tempo”.

Inizia così l’attacco del gruppo consigliare “Spotorno che Vorrei”, dal quale hanno proseguito: “A gennaio 2018 avevamo chiesto informazioni e presentato un’interpellanza per questo intervento, che sembra oramai divenire infinito. La cittadina di Spotorno ha trascorso una festività natalizia ed una pasquale con l’imminente arrivo della seconda, con un cantiere in totale stato di abbandono”.

“Già in passato avevamo sottolineato come non potesse esistere in una città turistica, uno scempio nel centro del paese, senza nessuna cartellonistica, nessuna schermatura del lotto oggetto di cantiere, reti di delimitazione dell’area in pessimo stato, sporcizia, detriti, ratti e quanto altro possibile vedere da parte dei cittadini e dei nostri ospiti, pur sapendo che l’area confina con un asilo ed un albergo dei più prestigiosi di Spotorno”.

“Siamo alla vigilia della seconda festività pasquale e della seconda estate, con la solita ferita al centro del paese, che invece dovrebbe essere un luogo di pregio per ammaliare i turisti a passare presso il nostro territorio le loro ferie, ospiti che si trovano davanti ad un paese di frontiera, dove tutto è lasciato in stato di degrado, approssimativo e confusionale”.

“In passato, avevamo, sollevato critiche sul decoro e l’igiene urbana, e fummo, denigrati, tanto che ci fu detto di essere noi, a dover chiedere scusa ai cittadini. Cosa che facemmo in occasione della raccolta differenziata, chiedendo scusa, pur non amministrando il territorio”.

“Amministrazione che evidentemente pensa che l’immagine di una città sia una risorsa marginale per la  nostra economia, perfino località a noi vicine, che non hanno una vocazione turistica, si presentano meglio di quanto faccia Spotorno ora. Chiediamo pertanto al sindaco Fiorini di mettere a decoro l’area della terrazza a mare e di provvedere ad esporre cartellonistica con l’indicazione del fine dei lavori, augurandoci che il termine dei lavori venga rispettato e che in caso di ulteriori problemi il Sindaco intervenga immediatamente. Auspichiamo per il bene degli operatori economici, degli spotornesi e dei turisti di non essere costretti a tornare sull’argomento e a dover a presentare un’ennesima interpellanza”, hanno concluso i consiglieri Massimo Spiga e Francesco Bonasera.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Vuoi leggere IVG senza pubblicità?
Diventa un nostro sostenitore!



Sostienici!


Oppure disabilita l'Adblock per continuare a leggere le nostre notizie.