IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Hockey in line, Killer Whales: un congedo stagionale con lo sguardo rivolto al futuro

Coach Parodi dà spazio alle matricole per fare esperienza, Empoli vince a Savona

Savona. È terminata la lunga stagione con una boccata di fiele ed un vento di speranza per i Killer Whales.

Fallito l’obiettivo stagionale, la final six, con i savonesi sorpassati in modo matematico dai Monsters di Milano alla dodicesima partita, coach Parodi appena tornato dall’infortunio alla clavicola inizia già a lavorare per l’anno prossimo facendo fare esperienza alle matricole tra cui spicca un minutaggio consistente del promettente Leviev, un futuro solido difensore per i nerofucsia.

A Savona si presenta un Empoli quadrato, con qualche assenza ma decisamente agguerrito nonostante la partita disputata al mattino contro il Torre Pellice. Il primo tempo si dimostra estremamente equilibrato con un’apertura del Savona ed una quasi immediata risposta dell’Empoli che passa in vantaggio solamente a pochi secondi dalla fine della prima frazione di gioco.

Il secondo tempo vede un calo da parte di Semenza, baluardo del Savona che ha giocato tutti i minuti di questo campionato difendendo la porta nerofucsia: complice un po’ di stanchezza concede tre gol evitabili in rapida successione, anche grazie a qualche inesperienza difensiva delle matricole che commettono sviste di posizionamento e decisamente troppi falli.

Con i toscani sul più 4 a metà del secondo tempo, i liguri mettono comunque tutto sul campo e recuperano in parte, al punto che la partita ritorna equilibrata e godibile, ma ormai il risultato è al sicuro: sirena e tutti a casa con il punteggio di 3-6.

“Ci siamo divertiti, loro sono una grande squadra e abbiamo imparato molto oggi. Se ad inizio anno volevo di più dai giocatori ‘locali’, adesso finalmente stanno cominciando a darmelo. Avremmo potuto difendere il nostro sesto posto ma aveva più senso far giocare tutti e vedere quanto erano maturati in questo campionato – dice coach Parodi -. Non abbiamo tempo per guardarci indietro: ora due settimane di scarico e poi si comincia subito a lavorare per l’anno prossimo, il gruppo è quello giusto“.

I Killer Whales sono stati una squadra molto incostante quest’anno, tra roboanti risultati positivi in qualche partita e cocenti sconfitte in altre. “Senz’altro abbiamo avuto più problemi di molte altre squadre tra epidemie, infortuni e drammi personali a volontà – sottolinea il vicepresidente Massimo Giachero -, è stata una stagione di sacrifici e non sono bastati. I Monsters hanno avuto difficoltà simili ma ne sono usciti decisamente meglio. Non eravamo preparati ad una serie di inconvenienti cosi ampia e ce ne rammarichiamo perché quando il gruppo c’era, era forte. Speriamo di riuscire a dimostrare finalmente quanto siamo migliorati la prossima stagione“.

Il tabellino della partita giocata domenica 14 aprile al palazzetto di hockey e pattinaggio di via Brilla a Savona e valevole per la 14ª giornata del campionato di Serie C:
Killer Whales Savona – Flying Donkeys Empoli 3-6 (1-2, 2-4)
Reti Savona: Priotto (2), Calleri
Reti Empoli: Giorgetta (3), Bini (2), Errico
Killer Whales Savona: Monaco, An. Salzano, Al. Salzano, Giachero, Leviev, Priotto. Gastaldi, Calleri, Semenza, Parodi. All. Stefano Parodi
Flying Donkeys Empoli: Errico, Belotti, Cuseri, Giannini, Lotti, Martellacci, Bini, Rodio, Cecchi, Giorgetta, Martinelli, Maffucci. All. Paolo Errico

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.