IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finale, manifesti elettorali. Frascherelli ribatte alle accuse: “C’era un gentelmen agreement, ora sono stati rimossi”

La risposta del primo cittadino finalese dopo le polemiche di questa mattina

Finale Ligure. Il sindaco uscente e candidato alle prossime elezioni comunali, Ugo Frascherelli, ribatte alle accuse sui manifesti elettorali: questa mattina è iniziata la bagarre, prima con l’intervento di Paolo Folco, della lista Gualberti, e poi con l’affondo ancora più duro della candidata sindaco Tiziana Cileto di “Per Finale”.

“Era stato raggiunto un gentelmen agreement tra le varie liste che sostanzialmente prevedeva di ricalcare la prassi che è sempre stato applicata in passato, ossia la possibilità di fare pubblicità elettorale anche nei point elettorali affiggendo i manifesti sulle vetrate, con le immagini rivolte verso l’esterno: come è noto i point elettorali possono essere più d’uno per ogni lista” spiega Frascherelli.

“Prendo atto con rammarico che si è deciso, unilateralmente, che tutti i manifesti affissi al di fuori delle plance dovranno essere rimossi, che tutte le soste e/o uscite sulla pubblica via dovranno essere previamente comunicati” aggiunge il candidato sindaco finalese, in corsa per un secondo mandato da primo cittadino.

“Tra l’alto non c’è nessuna violazione di legge, in quanto si parla di una circolare che regolamenta le affissioni di carattere elettorale e propagandistico e quindi non ha un valore normativo”.

“Mi è parsa davvero una polemica sterile, anche perchè è venuta meno una prassi consolidata anche nelle altre tornate elettorali” conclude. Frascherelli ha inoltre annunciato che, a seguito delle prese di posizione dei suoi avversari, i manifesti “incriminati” sono stati prontamente rimossi.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.