IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Finalborgo, successo per la conferenza su “La gioia di vivere” con Brahmachari Shubamrita foto

E' portavoce del Premio Gandhi-King Mata Amritananandamayi

Più informazioni su

Finale Ligure. Grande successo, ieri sera a Finalborgo, per la conferenza dedicata a “La gioia di vivere” che ha avuto come protagonista Brahmachari Shubamrita, portavoce di Mata Amritananandamayi. Un gran numero di persone ha affollato l’auditorium di Santa Caterina per ascoltare la sua testimonianza e per partecipare alla sessione di meditazione e di “canto devozionale” tenutasi nella seconda parte della serata.

Brahmachari Shubamrita

“Sono molto felice di essere qui – ha detto Brahmachari Shubamrita – E’ la mia prima volta in Liguria e sono molto grato ai membri di Amma Italy che operano in questo territorio per aver organizzato questo evento e per avermi invitato a parteciparvi”.

“E’ importante riscoprire la gioia di vivere – ha aggiunto – Al giorno d’oggi le persone soffrono così tanto lo stress e la tensione che a volte dimenticano di ‘godersi il momento’ e la gioia di vivere sparisce completamente. Ci sono alcune cose fondamentali che tutti noi abbiamo bisogno di ricordare e che possono aiutarci ad apprezzare il viaggio della vita così come ci si presenta. Se riusciamo a comprendere questi principi, a capire cosa significano, a metterli in pratica, essi possono cambiare completamente il modo in cui vediamo la vita e a renderlo un viaggio pieno di gioia. E’ una cosa comune a tutti noi affermare di non avere tempo per certe cose. Ma quando le nostre priorità sono giuste, in qualche modo il tempo lo troviamo. Perché quando amiamo qualcosa, troviamo il modo di farlo. Quindi è importante prendere ispirazione da queste idee e cercare di vivere la vita in base ad esse”.

Mata Amritanandmayi, meglio nota come “Amma” (Madre) è una leader umanitaria conosciuta in tutto il mondo. Insignita di molte onorificenze e riconoscimenti, come il Premio Gandhi-King per la Non Violenza nel 2002 (assegnato precedentemente a Kofi Annan e Nelson Mandela) e il Premio James Parks Morton Interfaith nel 2006 (assegnato precedentemente al Dalai Lama). Nel 2010, l’Università dello Stato di New York ha consegnato ad Amma la Laurea Honoris Causa in Scienze Umanistiche per l’impegno profuso alla guida di Amrita University, l’università da lei fondata (dove ricopre il ruolo di Chancellor), e come riconoscimento del suo operato a livello umanitario. Nel 2014 Amma è stata invitata da Papa Francesco insieme ai leader della chiesa anglicana e ortodossa ed eminenti rappresentanti delle fedi ebraica, musulmana e buddista per firmare una dichiarazione congiunta contro la schiavitù; l’anno successivo è stata invitata da Nicolas Hulot, allora inviato speciale per la Protezione del Pianeta e attualmente Ministro della Transizione ecologica e solidale della Francia, a partecipare al Vertice della Coscienza per il clima, ed è intervenuta con un discorso alla Conferenza sulla Tecnologia per lo Sviluppo Sostenibile, organizzata dalle Nazioni Unite e da Amrita University nell’ambito del programma UNAI START (United Nations Academic Impact – Skills and Technology Accelerating Rapid Transformation). Inoltre, l’Organizzazione internazionale Non Governativa di Amma, Embracing the World (ETW), ha ottenuto lo status consultivo presso le Nazioni Unite.

Dal 1987 Amma visita l’Europa una volta l’anno, richiamando attorno a sé una folla di oltre 150.000 persone: a ogni persona che incontra Amma offre il suo abbraccio, messaggio d’amore che va al di là di ogni barriera culturale o religiosa. Il tour europeo che ogni anno la vede protagonista tocca molte città, come Monaco di Baviera, Milano, Londra, Helsinki, Parigi e Barcellona. A oggi, Amma ha abbracciato più di 36 milioni di persone nel mondo.

Grazie ad Amma sono state costruite più di 40.000 case destinate ai senzatetto, sono stati ricostruiti villaggi distrutti dalle calamità naturali in India e Sri Lanka, forniti soccorsi in Giappone, nelle Filippine e Nepal, istituiti ospedali caritatevoli all’avanguardia, centri per la cura dell’AIDS e orfanotrofi. Inoltre, Amma gestisce in India un imponente programma di borse di studio per ragazzi poveri e pensioni per donne in stato di difficoltà. Secondo Amma, che in India è considerata un mahatma (grande anima), amore e felicità sono i tratti essenziali della vera natura di ogni essere vivente. “Tutti gli esseri del mondo sono perle infilate nello stesso filo d’amore”, afferma, e la compassione per i più bisognosi è il dovere più alto: “Allo stesso modo come la mano destra cura la ferita della mano sinistra, dovremmo vedere il dolore degli altri come il nostro stesso dolore e andare in loro aiuto”.

Brahmachari Shubamrita segue Amma da oltre 20 anni. Abile oratore, cantante e musicista, è solitamente chiamato da Amma come traduttore e interprete dei suoi discorsi. Come portavoce di Amma Shubamrita viaggia regolarmente in tutta Europa tenendo conferenze e insegnando meditazione e yoga. Nei suoi discorsi trasmette la profonda saggezza della spiritualità indiana in modo semplice e pratico, attingendo spesso dalle sue personali esperienze a contatto con Amma.

Ogni informazione riguardante il tour di conferenze europeo di Bramachari Shubamrita può essere trovata consultando il sito: www.amma-europe.org. Per tutte le richieste stampa, contattare Manuela Ceresola (cell. 3405940490, amma.ufficio.stampa@gmail.com).

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.