IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Feste pasquali e ponti di primavera, ecco il piano per i pronto soccorso dell’Asl2

Elaborato dal Dipartimento Interaziendale regionale dell’Emergenza Urgenza (Diar)

Regione. La definizione di unità di crisi, la previsione di posti letto aggiuntivi, il potenziamento del personale e della continuità assistenziale (guardia medica), l’attivazione di ambulatori specialistici e aperture straordinarie degli studi medici di medicina generale, la sospensione delle attività di ricovero elettive e il costante monitoraggio degli accessi nei pronto soccorso. Sono questi gli elementi di maggior attenzione previsti nel piano elaborato dal Dipartimento Interaziendale regionale dell’Emergenza Urgenza (Diar) in vista delle prossime festività pasquali e ponti di primavera per far fronte a eventuali criticità e situazioni di sovraffollamento nei Pronto Soccorso degli ospedali liguri.

Le Aziende sanitarie hanno condiviso con Alisa i propri piani di attività che prevedono azioni “incrementali” in funzione dell’aumento degli accessi nei pronto soccorso. Nel frattempo, continua l’impegno di Regione Liguria per attivare dei Fast Track, ovvero dei triage che permettano di accogliere il cittadino valutandone il suo bisogno di salute: il paziente, qualora presenti un quadro con chiara evidenza mono-specialistica, viene inviato direttamente al medico specialista. In sostanza, i percorsi di Fast Track mirano a prevedere, sulla base di protocolli mirati, la chiusura dell’episodio di Pronto soccorso direttamente ad opera dello specialista con ritorno in Pronto soccorso dei soli pazienti che necessitano di un ulteriore percorso diagnostico-terapeutico.

Tra le misure previste nel piano per l’Asl2 ci sono: il potenziamento dell’organico infermieristico durante i giorni prefestivi e festivi presso i pronto soccorso ed i punti di primo Intervento ovvero i reparti di degenza in relazione alle necessità riscontrate; l’eventuale apertura straordinaria dei posti letto della struttura complessa di chirurgia della mano nelle giornate del 26, 27 e 28 aprile, grazie all’attivazione di una reperibilità infermieristica; il potenziamento del servizio di medicina di continuità assistenziale /guardia medica turistica.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.