IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dopo il caos politico arriva l’inchiesta della Procura: l’ex vicesindaco Gianni Spotorno indagato per appropriazione indebita

L'ex consulente finanziario della Azimut, che lo ha licenziato, avrebbe compiuto una serie di operazioni sospette: più di 50 spotornesi lo accusano di avergli "bruciato" i risparmi

Spotorno. Ora anche la Procura di Savona indaga sul caso di Gianni Spotorno, l’ex vicesindaco di Spotorno ed ex consulente finanziario di Azimut finito al centro di una bufera per una serie di operazioni sospette effettuate con i capitali investiti dai clienti, soprattutto cittadini spotornesi, che gli avevano affidato i loro risparmi.

Dopo che, nei giorni scorsi, un esposto contro Spotorno è stato depositato al sesto piano di palazzo di Giustizia (ma ci sarebbero anche alcune denunce formalizzate davanti ai carabinieri e alla guardia di finanza), il Procuratore Ubaldo Pelosi ha disposto l’apertura di un fascicolo a carico dell’ex consulente di Azimut per l’ipotesi di reato di appropriazione indebita aggravata che è stato affidato al pm Marco Cirigliano.

Adesso toccherà quindi agli inquirenti ricostruire quanto successo e valutare se, come sostengono i suoi ex clienti, da parte di Gianni Spotorno siano state commesse delle irregolarità che hanno portato decine e decine di famiglie (si parla di una cinquantina di spotornesi) a perdere i risparmi che avevano investito o comunque a non raggiungere gli interessi promessi. Secondo quanto trapelato finora, si parla di un business milionario (la cifra sottratta agli investitori sarebbe tra i 3 e i 5 milioni di euro).

Per il momento, le uniche certezze sono che Azimut, a marzo, ha licenziato il suo dipendente, che decine di ex clienti lo hanno denunciato (si è anche costituito un comitato delle presunte vittime del consulente finanziario) e che Gianni Spotorno ha rassegnato le dimissioni dalla giunta comunale (ufficialmente per motivi personali), generando un vero e proprio terremoto politico a Spotorno.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.