IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Divertimento e aiuto concreto: raccolti più di 2 mila euro grazie ai “Canta Uova” di Dego e Rocchetta foto

I soldi raccolti grazie al gruppo di ragazzi e ragazze che porta avanti la tradizione serviranno a sostenere Croce Bianca e Avis

Cairo/Dego. Hanno portato simpatia, allegria e divertimento, ma soprattutto hanno concretamente contribuito ad aiutare due associazioni impegnate sul territorio, ovvero la Croce Bianca di Dego e l’Avis di Rocchetta per i quali sono stati raccolti rispettivamente 1300 euro e 900 euro. Tutto grazie ai “canta uova”, un gruppo di ragazzi e ragazze della Valbormida che, fino a Pasqua, sono passati tra le case di Dego e Rocchetta di Cairo a cantare la tradizionale “Canzone delle Uova” rivista con strofe in italiano e in dialetto.

“Un gesto nobile che ci permette di continuare a svolgere il nostro servizio costante di aiuto verso la comunità. Ringraziamo i cantauova per la loro simpatia e la dedizione con cui portano avanti questa fantastica tradizione” commenta il responsabile della Croce Bianca di Dego nonché canta uova Diego Bressan.

“Siamo tutti giovanotti, cantiamo per passione, portiamo avanti questa tradizione…” hanno detto davanti a ogni porta i canta uova che tramandano il loro impegno di generazione in generazione per divertirsi e fare del bene.

“La fatica e il freddo sono gratificati dal calore e dall’ospitalità delle persone che spesso ci invitano ad entrare in casa. Tra un’offerta, pane e salame con un bicchiere di vino, e un ‘cantatecene un’altra’, a volte spunta qualche bambino che, con i genitori armati di cellulare per riprenderci, inizia a battere le mani a tempo, oppure qualche simpatico anzianotto che, commuovendosi, si unisce a noi a cantare rimembrando i tempi che furono” racconta il portavoce dei canta uova.

cantauova

“Mantenere qualcosa di bello che coinvolga tutta la comunità sta alla base del successo. Come noi, i cantauova portano avanti una tradizione importantissima per il nostro territorio: noi attraverso il soccorso sanitario con la nostra associazione che vive grazie a tutta la cittadinanza da più di 20 anni, e questi magnifici giovanotti trasmettendo l’allegria di questa nobile tradizione e contribuendo al mantenimento del nostro servizio” concludono i Canta Uova di Dego e Rocchetta di Cairo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.