IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dischi Volanti, a Loano “Una storia dei Beatles” con Guido Festinese e Ferdinando Fasce evento

La rassegna propone un viaggio per approfondire pagine fondamentali della storia della musica pop e per avvicinare il pubblico alla scena musicale contemporanea

Più informazioni su

Loano. Prosegue a Loano, la 12^ edizione di “Dischi volanti… incontri ravvicinati con dischi, libri, parole e suoni”, promossa dall’assessorato a turismo, cultura e sport del Comune di Loano e organizzata dall’Associazione Compagnia dei Curiosi.

La nuova edizione della rassegna dedicata alla presentazione di dischi, libri e progetti musicali, propone un viaggio, in tre tappe, per approfondire pagine fondamentali della storia della musica pop e per avvicinare il pubblico alla scena musicale contemporanea.

Sabato 20 aprile alle 21 nella civica biblioteca a Palazzo Kursaal la rassegna ospiterà il giornalista e docente Guido Festinese a colloquio con lo storico Ferdinando Fasce su “La Musica nel tempo / Una storia dei Beatles” (Einaudi, 2018). Un dialogo a caccia di storia, suoni e immagini.

A mezzo secolo dallo scioglimento del più grande e influente gruppo della storia del rock, un’occasione per riflettere su una rivoluzione dei costumi, delle note, del modo di intendere il rapporto tra le persone, e sullo star system. I Beatles hanno attraversato ogni soglia possibile della popular music, spesso anticipando i tempi della musica a venire. Con un ritmo incalzante come quello dei suoi protagonisti “La musica nel tempo. Una storia dei Beatles” ricostruisce la vertiginosa ascesa dei Beatles, da Liverpool, nord periferico della sempre più vacillante potenza imperiale britannica, agli Stati Uniti, nuova potenza egemone globale, e al mondo, fra musica, cultura e società.

Una storia che nei lunghi anni Sessanta forgiò la grammatica emotiva con la quale una generazione di teenager lanciò all’establishment adulto la sfida di nuove e più libere forme del vivere e dello stare insieme. Una storia di rapporti culturali, di produzione e consumo di musica, di concerti, incisioni, apparizioni televisive e radiofoniche, e strepiti di ragazze e ragazzi attraverso l’Atlantico, sullo sfondo della guerra fredda e del Vietnam, delle agitazioni razziali e della protesta giovanile. E’ la storia di come quattro talentuosi fan del rock’n’roll divennero musicisti e poi star, conquistarono l’autonomia autoriale che rivoluzionò il modo di fare musica incrociando e influenzando le speranze, le inquietudini, i furori di un’età in fermento. In un difficile equilibrio fra successo e ricerca di sé, convergenze e tensioni di pubblico e privato, seduzioni dell’establishment, ribellismo giovanile, aspirazioni artistiche e alla celebrità.

Ferdinando Fasce è professore ordinario di Storia Contemporanea nell’Università di Genova. Si occupa di storia del lavoro, delle migrazioni, della cultura d’impresa e della pubblicità e delle PR negli Stati Uniti e in Italia nel Novecento. E’ corresponding editor per l’Italia del Journal of American History e redattore delle riviste peer-reviewed “Contemporanea” e “Italian Americana”. Ha vinto l’Organization of American Historians Foreign-Language Book Prize per il miglior libro di storia americana in lingua straniera e lo CLR James Prize della Working-Class Studies Association per il miglior saggio di storia del lavoro.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.