IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bombardier, Benveduti: “Serve tavolo di confronto al Mise, rischiamo di aggravare una crisi industriale”

"Confidiamo che il ministero possa verificare in prima persona ogni possibile strada risolutiva"

Più informazioni su

Vado Ligure. “La vicenda Bombardier rischia di aggravare una crisi industriale che sta pesantemente colpendo Savona e la Liguria”. Lo comunica l’assessore regionale allo sviluppo economico Andrea Benveduti, a seguito della protesta dei lavoratori messa in atto quest’oggi allo stabilimento di Vado Ligure.

“Seppur con dinamiche differenti da quelle di Piaggio Aerospace, anche per questo caso – continua l’assessore – chiediamo chiarezza. Il ministero deve pretenderla dalla società sui reali piani di sviluppo della filiale italiana, attivandosi per pianificare un tavolo con i vertici del gruppo. I segnali che da tempo si rilevano, nel linguaggio non verbale delle multinazionali, si possono leggere con preoccupazione come un progressivo disimpegno, accelerato ora dalla dismissione ‘controllata’ dell’ingegneria”.

“Come Regione, non possiamo che esprimere la nostra vicinanza ai lavoratori, manifestando la nostra disponibilità a un tavolo di confronto con le parti in causa. Gli oltre 500 dipendenti diretti e indiretti, e le loro famiglie, meritano di conoscere i programmi dell’azienda. Confidiamo – conclude Benveduti – che il ministero possa verificare in prima persona ogni possibile strada risolutiva”.

“Come Regione, non possiamo che esprimere la nostra vicinanza ai lavoratori, manifestando la nostra disponibilità a un tavolo di confronto con le parti in causa. Gli oltre 500 dipendenti diretti e indiretti, e le loro famiglie, meritano di conoscere i programmi dell’azienda. Confidiamo che il ministero possa verificare in prima persona ogni possibile strada risolutiva”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.