IVG.it -  Notizie in tempo reale, news a Savona, IVG: cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Bolkestein, il candidato alle Europee Fidanza (Fdi): “Vogliamo uscire definitivamente dai paletti della direttiva” foto

“Vogliamo cambiare la maggioranza di Governo in Italia. L’Europa dei burocrati deve diventare l’Europa dei popoli"

Più informazioni su

Varazze. “Vogliamo uscire definitivamente dai paletti della direttiva Bolkestein: sarebbe un segnale importante, forte e concreto per tutto il comparto turistico nazionale”.

Europee, i candidati di Fratelli d’Italia Berrino e Fidanza a Varazze

Parola dell’onorevole Carlo Fidanza che questa mattina (venerdì 26 aprile) si è recato a Varazze insieme all’assessore regionale Gianni Berrino in qualità di candidati alle prossime elezioni europee di Fratelli d’Italia. Un incontro rivolto ai cittadini e più nello specifico ai balneari, con un focus “obbligato” sulla situazione relativa alla direttiva Bolkestein.

“Il messaggio vogliamo dare è che tuteleremo le imprese balneari per ottenere un’uscita definitiva dalla direttiva Bolkestein: sarebbe un nostro segnale importante, forte concreto per tutto il comparto turistico nazionale”, ha spiegato Fidanza.

“Ma siamo qui con l’assessore regionale al turismo Berrino, candidato con me e con Giorgia Meloni, per cambiare il Governo nazionale del Paese e avere una nuova maggioranza: Salvini-Meloni invece che Salvini-Di Maio. E vogliamo cambiare questa Europa che non deve più essere l’Europa dei burocrati e dell’alta finanza, ma l’Europa dei popoli e delle nazioni. Vogliamo un’Europa che faccia meno cose, ma che le faccia meglio, con meno burocrazia e più attenzione alle esigenze dei cittadini”, ha concluso.

Anche l’assessore regionale al turismo e candidato alle prossime elezioni europee Gianni Berrino ha confermato che Fratelli d’Italia resta contraria in toto alla direttiva: “La proroga che consente ai balneari per i prossimi 15 anni di non dover partecipare alle gare è un provvedimento che non è sufficiente. E’ solo una soluzione temporanea che non soddisfa la categoria: noi chiediamo al Governo di Lega e 5Stelle di uscire definitivamente dalla direttiva così come hanno fatto altri Paesi europei”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di IVG.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.